ARCHITETTURA FARE PENSARE

Milano

Il convento di Santa Maria delle Grazie è uno dei più importanti complessi architettonici del Rinascimento a Milano. Di particolare pregio è la tribuna bramantesca mentre la sua notorietà internazionale è dovuta al fatto che il complesso
ospita il “Cenacolo” leonardesco.Tra l’abside maggiore, il campanile e il chiostrino della chiesa, si trova un locale creato, con tutta probabilità, al tempo della ristrutturazione del convento avvenuta tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo. Questo ambiente, comunicante con il coro, è stato per anni adibito a magazzino e pertanto è rimasto sconosciuto
ai più.Tuttavia le sue pareti sono affrescate con motivi ornamentali e figure di santi tra i più significativi dell’Ordine
Domenicano.

Le decorazioni esistenti fanno pensare si trattasse della piccola sacrestia della chiesa. Data la precarietà dello stato generale dell’ambiente, negli anni recenti si è proceduto a un complessivo intervento di restauro e rivalorizzazione. I dipinti risalgono presumibilmente al primo decennio del ‘500. A breve distanza dall’inizio dei lavori di restauro, su una parete, nascosto da un armadio, è stato rinvenuto un frammento di dipinto murale raffigurante una Madonna con Bambino. Il dipinto pare di ambito leonardesco. Il restauro, e il clamoroso ritrovamento cui ha dato adito, è stato presentato a Milano il 6 giugno 2006.

 

condividi :
Design: international dreams
20/06/2011
La cultura dell’acqua
18/11/2008