ARCHITETTURA FARE PENSARE

Marcello Dell’Utri: il volto e l’anima della cultura

Presidente della Fondazione della Biblioteca di Via Senato, Marcello Dell’Utri affianca al ruolo di onorevole un’intensa attività culturale. A lui si deve infatti il rilancio di questo Centro all’interno del circuito culturale milanese. Da luogo di consultazione ad area specializzata per esposizioni, mostre e convegni cui si affianca in sinergia l’intensa attività drammaturgica del Teatro di Verdura.
As the President of the Foundation of the Library in Via Senato, Marcello Dell’Utri combines his job as a Member of Parliament with an intensive cultural activity. He was the main supporter of the revitalization of this center within the Milan cultural environment. From a reference place to a specialized area for exhibitions, shows and meetings, complemented by the drama activity of the Verdura theater.

Presidente della fondazione della Biblioteca di Via Senato, Marcello Dell’Utri affianca al ruolo di Onorevole un’intensa attività culturale. A lui si deve infatti il rilancio di questo Centro all’interno del circuito culturale milanese grazie al proprio patrimonio librario costituito da fondi specializzati. La biblioteca, accanto ai tradizionali spazi e servizi per la lettura, propone una serie di attività culturali, quali mostre tematiche di bibliofilia, di collezionismo, di arte, presentazioni di novità editoriali; incontri e dibattiti con autori, serate musicali e rappresentazioni teatrali. Gli eventi si svolgono nella sala conferenze, nelle aree espositive e nel Teatro di Verdura, attivo nel giardino da maggio a settembre. La biblioteca ospita seminari di formazione tenuti da imprenditori, docenti universitari, professionisti del mondo della comunicazione e personalità della cultura. Un immenso patrimonio librario costituito dal fondo di Storia dell’Impresa in Italia dall’Unità ad oggi, composto da oltre 6.000 volumi è una novità nel panorama delle biblioteche italiane. Vi è poi il fondo Vigorelli, una delle più ricche e documentate raccolte di autori del ‘900 italiano; il fondo moderno del ‘900 che raccoglie l’editoria di pregio del nostro secolo; il fondo di storia del cinema, composto da circa 2000 testi tra volumi e pubblicazioni minori; il fondo di fantascienza; il fondo di fotografia costituito complessivamente da 8.500 opere edite nel XX secolo. Costituiscono poi un significativo patrimonio i libri del fondo antico, che coprono l’intero periodo della stampa col torchio a mano, e le bibliografie specializzate, essenziali per svolgere approfondite ricerche. Disponibili per i frequentatori della biblioteca gli accessi informatizzati per dialogare con le più importanti biblioteche italiane e straniere e attività didattiche per i ragazzi interessati a conoscere l’organizzazione e le attività di una biblioteca.

Una vista del cortile e del giardino della Biblioteca di via Senato. L’area esterna destinata agli spettacoli con il Teatro di Verdura..
A view of the courtyard and garden of the Via Senato library. The outdoor area with the Verdura theater.

As the President of the Foundation of the Library in Via Senato, Marcello Dell’Utri combines his job as a Member of Parliament with an intensive cultural activity. He was the main supporter of the revitalization of this center within the Milan cultural environment, with a collection of books created using specific funds. The library, besides traditional reading areas and services, offers a number of cultural initiatives, such as theme exhibitions for bibliophiles, collectors, art, new publications, meetings and discussions with authors, music evenings and theater plays. The events are held in the conference room, in the exhibition areas and in the Verdura theater, installed in the garden from May to September. The library hosts training seminars by entrepreneurs, university teachers, communication experts and cultural celebrities. An immense collection accumulated by the Italian Enterprise History Foundation from national unity to today, including more than 6.000 volumes, is a novelty in the circle of Italian libraries. Then, there is the Vigorelli fund, one of the richest and best documented collections of Italian 20-th century authors, including the most valuable publications of our century; the history of cinema fund, with about 2.000 volumes and minor publications; the science fiction fund; the photography fund with a total of 8.500 works published in the 20th century. Another valuable collection is the fund of ancient books, covering the period of hand presses, and the specialized bibliographies, an essential tool for accurate research. Library visitors also have remote access to the most important libraries in Italy and abroad. Education activities are provided for young people interested in knowing the organization and activities of a library.

Interno della Biblioteca
Inside the library

condividi :
Idroterapia nella vasca di casa
16/12/2005
Tradizione e innovazione
27/03/2006