ARCHITETTURA FARE

Mansarda e soppalco

Tratto da:
99 Idee Casa N°60
Mansarda e soppalco

Le abitazioni moderne cercano di evadere dalla ferrea logica della “scatola muraria” fatta di quattro pareti, pavimento e soffitto rigorosamente perpendicolari; nel contempo oggi esigenze di costo tendono a ridurre sempre più i metri quadri. Le soluzioni sono però a portata di mano: l’utilizzo intelligente di ogni volume, di ogni situazione sfruttabile. E allora benvenute le trasformazioni di sottotetti abbandonati in confortevoli mansarde, abitazioni dal taglio insolito e dagli spazi movimentati, più vicine al cielo e più lontane dal traffico. E allora via alla conquista dell’altezza con la creazione di soppalchi che movimentano e riequilibrano i volumi di ambienti alti e raddoppiano (o quasi) la superficie.

In questa mansarda tutto è naturale, dalla struttura di legno di pino al parquet di larice Alla conquista dello spazio In questa mansarda la soletta intermedia in legno è stata tagliata e in parte sostituita da un soppalco in putrelle di ferro laccato bianco
Due grandi soppalchi sostenuti da putrelle di ferro laccate di bianco Spazi a doppia altezza utilizzati con ampi soppalchi Il sottotetto è divenuto
un’ampia mansarda

condividi :
Mediterranea modernità in una villa in Catalogna
25/05/2006
Camini d’epoca in una villa gotica
10/04/2006