PENSARE

GIOVANE CASA PER UNO STUDENTE

Ricavato nell’ala più antica di un edificio situato nel cuore del centro storico di Brescia, questo appartamento porta le tracce di una lunga serie di sovrapposizioni architettoniche partite dall’originaria costruzione del 1300, che sono state tenute in evidenza nel corso delle opere di ristrutturazione e consolidamento dovute all’arch. Chiarella Cunico Cosciani che vi ha aggiunto le sue personali soluzioni come l’ultimo capitolo di attualità nella storia della casa. Già salendo i gradini che portano all’ingresso si possono vedere questi segni del tempo nelle decorazioni murali che mostrano come fosse in origine la disposizione delle finestre, e per preservarne l’integrità è stata posta tra il muro e la scala una fessura che consente di coglierne la continuità. Anche sulle pareti, nella nicchia e intorno alla finestra tra le due stanze sono rimaste testimonianze del passato decorativo di questa casa gotica.

APPROFONDIMENTO
USA IL LINK PRO: AGGIUNGI LA STRINGACHIAVE E SCOPRI GLI APPROFONDIMENTI:
ES. http://pro.dibaio.com/soffitti-legnoche è il primo elemento a catturare l’attenzione, è stata messa in evidenza da un punto luce che la illumina dall’alto accostandola al vecchio tecnigrafo del nonno: ora l’insieme risulta una zona molto raccolta e personale.

Lo sguardo è libero di muoversi, in questo che si potrebbe definire un open space, scoprendo continuamente nuovi episodi. Selettivamente si possono mettere in comunicazione la zona TV con i servizi o con la sala da pranzo, separare la cucina grazie alla porta a vetri, isolare il bagno dagli altri ambienti. Il volume arioso dell’insieme è la
diretta conseguenza della notevole altezza del sottotetto con travi a vista, sotto cui si è inserito il blocco notte e servizi in modo grintoso ma non invadente, proprio nell’angolo di massima altezza del locale.

Le porte preesistenti e quelle aggiunte, la struttura che forma il soppalco, le scale molto aeree e trasparenti, tutto questo rende lo spazio completamente fruibile pur separandolo in molte zone per restituire intimità alle stanze.

“Il segreto della felicità non è di far sempre cioè che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa” Lev Tolstoj
(Jàsnaja Poljana, 9 settembre 1828 Astàpovo, 20 novembre 1910),
è stato uno scrittore, drammaturgo, filosofo, pedagogista, esegeta

La sua pianta semicircolare, gli stucchi colorati, le aperture in vetro che si illuminano quando il bagno è in uso, sono segni molto riconoscibili dell’interior designer Cunico Cosciani che rimandano alla sua origine veneta: è così che l’insieme risulta ad un tempo funzionale e decorativo.
Anche un particolare come il taglio diagonale della putrella di sostegno contribuisce a mantenere la zona sottostante, che è pur sempre la parte più privata della casa, in un angolo discreto e poco visibile dall’ingresso.

APPROFONDIMENTO
USA IL LINK PRO: AGGIUNGI LA STRINGACHIAVE E SCOPRI GLI APPROFONDIMENTI:
ES. http://pro.dibaio.com/pavimento-rustico

era giusto che anche all’interno, fosse valorizzata l’eredità storica. Come le finestre ogivali e le delicate decorazioni floreali ad affresco di età gotica.

La scala ripida (è per un ragazzo sportivo) che porta al letto viene sfruttata nell’area sottostante ritagliando lo spazio per un mobile bar, perché qui tutto è pensato per avere un uso, o anche più di uno. La concentrazione di funzioni e l’arredamento sobrio, composto da pezzi di design di grande pulizia formale accostati a mobili di famiglia, sono i due elementi distintivi di questo interno.
I colori sono stati scelti in modo da essere coerenti con gli affreschi, di cui riprendono le note delicate anche nella parete curva e nella porta che collega la sala alla cucina.
Le fonti di luce seguono il criterio di una presenza discreta con forme che di volta in volta si accordano agli elementi che devono illuminare.

Questa casa, nonostante si sia voluto rispettare il suo spessore storico, è stata ristrutturata con molto senso pratico perché destinata a un ragazzo giovane che frequenta solo coetanei, anche se il risultato è comunque di notevole raffinatezza.
La sua superficie e la presenza dei reperti gotici avrebbe consentito una più tradizionale distribuzione, ma si è preferito non invadere pareti e spazi per ottenere un equilibrio molto “leggero” tra pieni e vuoti. C’è un’età in cui il bambino diventa ragazzo e acquisisce una maggiore consapevolezza delle sue possibilità fisiche e razionali. L’esplorazione degli spazi domestici è la prima manifestazione del nuovo status: il neo-ragazzo ama arrampicarsi sia sui letti a castello, se ci sono, sia sugli alberi del giardino o sugli attrezzi della palestra scolastica. E’ il momento giusto per apprendere gli sports, visto che ora è in grado di capire e accettare le regole di un corretto agonismo. Se il ragazzo in questo periodo sceglie di essere uno sportivo, questo atteggiamento di disponibilità al movimento esuberante diventa duraturo.

 

Seneca sostiene che “È felice quell’uomo che non conosce altro bene più grande di quello che lui stesso è in grado di procurarsi”.

APPROFONDIMENTO

USA IL LINK PRO: AGGIUNGI LA STRINGACHIAVE E SCOPRI GLI APPROFONDIMENTI:
ES. http://pro.dibaio.com/finestra-risparmio

La casa più adatta per un giovane di questo tipo è l’albero di Tarzan, dove si sale con qualche difficoltà ma poi si è premiati da una situazione dominante sul resto della casa. E’ quanto deve aver intuito l’architetto Cunico Cosciani quando si è messo a progettare
un interno a misura del suo giovane cliente. Cosa c’è di più stimolante per un ragazzo sportivo che affacciarsi, svegliandosi ogni mattina, su un vuoto da percorrere con entusiasmo mettendo in gioco l’abilità del proprio corpo?

 

condividi :
ATMOSFERA TRADIZIONALE E MODERNA
23/02/2012
L’antica bottega del restauro
16/12/2005