ARCHITETTURA

Les Jardin de loisir

Col tempo alcune sostanze acquistano una dimensione mitica. Trascendono la loro materialità fisica e chimica e si manifestano nella nostra mente come simboli, come qualità. E’ il caso dell’acqua, legata alle idee di purezza, vita, maternità, rigenerazione. Una fonte inesauribile di benessere, un luogo della propria interiorità da coltivare negli ampi e fantasiosi perimetri di una piscina. All’acqua e ai suoi poteri risanatori sono legate tutte le civiltà, da oriente a occidente, tanto che sia in località asiatiche che presso i greci e i romani si sono ritrovati i resti di vasti stabilimenti balneari. Plinio il vecchio riferisce di “bagni pensili” e narra di un certo Asclepiade Di Brussa, che faceva sospendere e oscillare le vasche da bagno allo scopo di stimolare più energicamente grazie al movimento dell’acqua la pelle del bagnante. Ma per la nostra civiltà il ricordo più antico dell’acqua “costruita”è strettamente legato alle terme romane con quell’insieme di forme e arredi studiati per completarne il benessere: panche in bronzo, decorazioni a stucco policrome, mosaici, lucernari e a tutti gli ambienti annessi: biblioteche, sale per riunioni e conferenze, palestre, stadi, solari. Una pratica, quella del bagno quotidiano che scompare nel medioevo rimanendo esclusivamente “un mezzo per allontanare dall’organismo umori guasti ed alterati e veleni responsabili delle malattie”. Una convinzione che permane anche in epoca rinascimentale dove nello spazio segreto dei giardini si rinnova il mito della “fontaine de jouvance” o dei “jardins de loisir”, cantati nel Roman de la rose dove vecchi e ammalati ritrovano nell’acqua di fonte la giovinezza perduta. Oasi di aggregazione e di benessere sostituite oggi dalla piscina, simbolo contemporaneo della rigenerazione e oggetto del desiderio sempre più accessibile. L.P. e N. F.

Nelle foto: 1. Qui ci troviamo in uno dei luoghi più esclusivi d’Italia, il Capri Palace, presso l’isola di Anacapri, ritrovo di illustri personaggi in cerca di relax. In questo caso l’intervento di Pim Piscine e Sata si è articolato in due fasi: ristrutturazione della vasca principale e realizzazione di due piscine al servizio di due suite. La ristrutturazione della vasca principale è stata radicale. Tra gli interventi più significativi la modificandone nella sezione, il sistema di tracimazione che da skimmer è passato a sfioro, un impianto di riscaldamento integrato a pompe di calore + pannelli solari. 2. RenovAction è la divisione di A&T Europe dedicata al rifacimento di piscine esistenti basato sulla famosa tecnologia Myrta® , una piscina con elementi in acciaio su cui viene laminato a caldo uno speciale PVC ad elevata durezza. Un brevetto tedesco sviluppato con un design italiano che ha in questo caso affascinato un committente privato di Hong Kong. 3. Pensata dall’architetto Roberto Calisti questa piscina, inserita come un gioiello all’interno di un giardino di una villa pavese, è stata realizzata dalla Bauen di Abbiategrasso. L’eccezionalità del sito ha portato il progettista a sottolineare la forma complessa della piscina con un largo bordo in prezioso marmo brasiliano color melanzana. La superficie interna è in Liner color verde Caraibi; la sera viene illuminata da faretti subacquei incassati con effetto decisamente hollywoodiano.

Forme classiche e materiali naturali ci ricordano la bellezza delle antiche piscine romane. Immerse in giardini lussureggianti sono tutt’uno con essi quando si circondano di rocce e pietre locali disegnando un susseguirsi di polle e cascate in una riproduzione perfetta delle scabrosità naturali.

1. Rispetta l’ambiente circostante sfruttando le rocce ed i materiali del luogo. Un progetto esclusivo ideato dagli architetti della Prisport che ne ha naturalmente curato anche la realizzazione.
2. Progettata dall’architetto Guglielmo Marchetti questa piscina, inserita nel parco di una villa settecentesca, è in cemento armato rivestito con mosaico in vetro in tre diverse tonalità di celeste di cui una molto chiara, per rendere il colore dell’acqua più tenue e naturale. Come rivestimento dei bordi è stata usata una pietra veneta color avorio, la “lessinia”. La forma è classica un rettangolo con una scalinata a esedra sul lato corto dove è stato posto l’idromassaggio. Italpool

Nelle foto: 3. La vasca è stata impermeabilizzata con il sistema Proof-tex. All’interno piastrelle blu in ceramica e scale in travertino bocciardato. Pear Piscine
4. Temperature ideali, corretto tasso di umidità, circolazione e ricambio dell’aria, igiene e sicurezza sono elementi fondamentali nella realizzazione di una piscina interna. Aquaconfort, con una esperienza quasi ventennale nel settore, progetta e realizza impianti di piscine interne con trattamento e circolazione dell’aria a circuito chiuso con ricambio igienico controllato, trattamenti automatici alternativi al cloro, coperture isotermiche di sicurezza, apparecchi per il nuoto controcorrente, idromassaggio ed idroterapia in grado di soddisfare ogni esigenza nel miglior rapporto qualità-prezzo. Nell’immagine una piscina realizzata all’ombra di una veranda si apre sulla natura circostante integrandosi ad essa. La struttura in legno e vetro, pur dialogando con l’esterno, regala innumerevoli vantaggi tra cui la possibilità di usufruire della piscina in tutte le ore e le stagioni, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.

Progettate per colpire e stimolare l’immaginario anche nello studio dell’illuminazione notturna che aspira ad un’icona fiabesca assolutamente emozionante.

Nelle foto: 1. Un‘immagine da Mille e una notte per la piscina di Acqua Blu. Incantevole come una polla magica.
2. Inusuale la forma di questa piscina valorizzata dall’illuminazione notturna. Gnisci Piscine

3. A due passi dalle grotte di Catullo a Sirmione c’è Aquaria, il nuovo Centro Benessere Termale. Nell’immagine una delle piscine scoperte con 10 postazioni per docce a sedere e due postazioni lombali.
Swimming Pool Equipment Italia
4. Le piscine Jean Desjoyaux, di cui è importatore esclusivo Tre-A-Italia, hanno una cassaforma modulare esclusiva ensata per esprimere, come in questo caso, ogni forma e dimensione. Le piscine sposano la natura e le tecnologie più avanzate amplificando gli effetti benefici dell’acqua.

1. Il sistema Betonflex che unisce le caratteristiche di flessibilità dell’acciaio con la robustezza e la solidità del cemento ha reso possibile la realizzazione di questa piscina a forma di vela. Piscine Pecchini
2. Prefiltro a carboni attivi, filtrazione continua, cartucce a ioni di argento Fresh Water Ag+ ® , ozonatore Fresh water
® III, sono i sistemi messi a punto dalla Hot Spring Italia per assicurare alle proprie SPA (minipiscine) un’acqua sempre pulita.

3. Piscina a bordo sfioratore realizzata in prefabbricato costituito da pannelli in acciaio zincato rivestiti con materiale vinilico blu. Tecno piscine
4. A Osimo (AN), all’interno di un parco secolare, dove essenze tipiche della macchia mediterranea si mescolano a nuove piantumazioni esotiche è stata realizzata questa piscina costruita su più livelli che racchiude in sé tutti gli elementi di uno specchio d’acqua naturale. Rocce scolpite e sagomate incorniciano la vasca che riprende una spiccata forma libera, corredata da un efficiente bordo a sfioro. Posta in posizione defilata rispetto alla villa, ne costituisce un complemento fortemente teatrale ed esclusivo. Una scenografia tropicale enfatizzata dalla presenza di banani e palme, di studiata altezza, posti in punti strategici. Blue Pool by Gramaglia

I pulitori

E’ sufficiente montare un piccolo apparecchio in aggiunta al filtro per semplificare enormemente la gestione e la manutenzione della piscina e della qualità dell’acqua. Come? Con l’elettrolisi del sale.E’ un sistema già noto da una ventina d’anni; importato inizialmente dall’Australia si è affermato già da tempo sul mercato francese.

In Italia comincia oggi a essere diffusamente distribuito dalla Sterilor Divisione Commerciale Italia. Questo sistema si basa sulla presenza di una piccola percentuale di sale immesso nell’acqua della piscina, che viene fatta passare attraverso una cellula di elettrolisi dove il cloro in forma di gas si concentra intorno ad uno dei due elettrodi e si combina con il sodio diventando ipoclorito di sodio: la candeggina o amuchina che è un composto inorganico del cloro. In modo del tutto naturale si sviluppa il disinfettante senza associarlo a sostanze tossiche.Tra i sistemi di elettrolisi esistenti sul mercato, il sistema “Sterilor” è il più completo e il più collaudato. Nella gamma Sterilor esistono oltre 20 modelli adatti alle esigenze di tutte le piscine.

Fino a pochi anni fa, acquistare una piscina era un lusso riservato ad un’élite esclusiva. Oggi tecniche all’avanguardia consentono di acquistare una piscina ad un prezzo contenuto. Un sogno da tirare fuori dal cassetto proprio in primavera, quando la bella stagione ci fa sentire più forte la voglia di evadere dalla routine quotidiana.

1. Aria di grande novità in casa Jacuzzi per il lancio di “Sienna Experience”, lo sviluppo più sofisticato dell’idea classica di minipiscina, con capienza fino a otto persone adulte. “Sienna Experience” unisce infatti l’eleganza e la tradizione tipiche della collezione “Classic” alla sofisticata ed attuale tecnologia del sistema idromassaggio tipica di ogni Maxi Jacuzzi Evolution. La condivisione di un piacere così intimo come l’idromassaggio è garantita da ampi volumi e comodi spazi interni. L’attraente design dalla forma esagonale, con gli angoli leggermente smussati e le linee morbide, risponde interamente all’esigenza estetica di estimatori particolarmente attenti. La collocazione ad incasso, che permette il posizionamento della minipiscina ovunque, senza vincoli ambientali, è di grande suggestione. Jacuzzi
2. Una sofisticata piscina di medie dimensioni; un involucro semplice, ricavato in un’antico casale ristrutturato. Personal Pools

3. Ambiente Sport presenta la “Copertura Tapproll” in grado di proteggere le piscine con bordi arrotondati. La copertura è montata a fondo vasca con vano ricavato nel fondo della piscina e coperto da una griglia apribile elettricamente.
4. Una suggestiva ambientazione con finte rocce e grotte, peculiarità dell’azienda Rimini Rock.

I pannelli solari

1. C’è un modo naturale per mantenere sempre la piscina ad una temperatura gradevole e rilassante: l’utilizzo dei pannelli solari “Elios”. Scegliere di acquistare “Elios” significa investire in un sistema ecologico ed economico. I pannelli solari assicurano un aumento medio della temperatura dell’acqua di 5 gradi, rispetto ad una piscina non riscaldata. Sono studiati per catturare e assorbire i raggi solari che veicolano energia e calore. B.C.R.
2. Un impianto a pannelli solari raddoppia la stagione dei bagni in piscina. I pannelli sono di facile collocazione: si
adattano alle tegole del tetto e vengono fissati con un mastice originale “Sunny Flex”. Euraqua distribuisce anche i marchi D&W Pool, Aquatron, Voroka, Abris Ciel.

Per nuotare in tutte le stagioni basta scegliere le giuste coperture. Le più diffuse sono quelle semifisse o mobili trasformabili, e quelle mobili telescopiche. Le prime sono più economiche costituite da elementi prefabbricati. Hanno aperture totalmente o parzialmente scorrevoli. Le seconde sono strutture più importanti ma altrettanto versatili.

1. Corretto tasso di umidità, circolazione e ricambio dell’aria, igiene e sicurezza sono gli elementi fondamentali di questa piscina realizzata all’ombra di una veranda. Aquaconfort
2. Grazie ad un centro di progettazione ad alto tasso tecnologico, A. di Arcobaleno è una solida realtà nel campo della produzione di coperture telescopiche. L’azienda offre al cliente un prodotto di notevole livello qualitativo, con la possibilità di accessoriarlo a piacere (vasistas, aperture laterali, oblò, zanzariere…).

3. La Swimpool Europa costruisce piscine in cemento armato che possono essere realizzate in qualsiasi forma, dimensione e profondità.
4. Una realizzazione particolare all’interno di una cantina in un palazzo nei pressi di Palermo. Progetto arch. Carmelo Greco. Piscine Systems

Gruppo Azzurro

La formula di collaborazione fra tutti i costruttori di piscine più diffusa nel nostro paese è senza dubbio quella di “Gruppo Azzurro”. “Gruppo Azzurro” è nato nel 1986 per volontà di un ristretto numero di costruttori di piscine che hanno deciso di unirsi per migliorare la propria forza contrattuale ed avviare un processo di confronto proficuo ed offrire qualità al giusto prezzo al cliente finale. La necessità di aggregazione fra costruttori di piscine si è fatta sentire già parecchi anni fa, anche perché gli obiettivi e gli strumenti che stanno alla base sono assolutamente identici: fare acquisti insieme, avere un marchio comune e migliorarsi per il mercato. Oggi in Italia il “Gruppo Azzurro” conferma la propria specializzazione nella qualità e nella tecnologia, infatti “è il fattore tecnologico che distingue il “Gruppo Azzurro” dalla concorrenza. Il “Gruppo Azzurro” investe parte del proprio fatturato nella ricerca e mette a punto numerosi prodotti brevettati che si distinguono sul mercato della piscina per la qualità, l’originalità, la facilità d’installazione e l’alta tecnologia. Oggi “Gruppo Azzurro” è una realtà consolidata che conta ben 24 aziende.

1. Nel rivestimento di questa piscina fuori terra in legno “Alizée”, è stato utilizzato il pino giallo per la struttura laterale e il cedro rosso dell’Ovest per il bordo superiore. International Caratti
2. Fa parte dei modelli di “Spas” di Pool’s, divisione commerciale di A&T Europe. Si tratta di minipiscine idromassaggio installabili in giardino.

Estetica e funzionalità

Per realizzare la griglia per bordo sfioro si utilizza polipropilene speciale, sottoposto ad un apposito trattamento che lo rende resistente alla luce solare, ai composti chimici e ad ogni avversa situazione climatica. Il bianco è il colore base, il più adoperato; è comunque possibile richiedere la griglia nel colore desiderato per determinati quantitativi, ad un minimo costo aggiuntivo. La superficie calpestabile si presenta con un’estetica curata ed elegante, caratteristica che si unisce alla funzione antisdrucciolo e alla praticità della pulizia. Lo spessore che garantisce l’ottimale resistenza del materiale è stabilito nelle misure standard di 20 o 25 mm. Il bordo è componibile attraverso l’incastro dei singoli moduli che si innestano lateralmente l’uno nell’altro e creano l’effetto finale. Adriatica Pool

10 anni di ASSOPISCINE
Si è tenuto il Meeting “Mercato e Formazione” per festeggiare i dieci anni di “Assopiscine”. Si è trattato di un importante evento che ha battuto i records dei precedenti incontri e soprattutto si è trattato di una festa in cui l’appartenenza ad “Assopiscine” si è manifestata in tutta la sua concretezza. Ne va fiero il Presidente Dr. Francesco Capoccia all’unisono con il Consiglio Direttivo e la Segreteria. Si sono infatti superate le 200 aziende associate, ne erano presenti oltre 130 e sono stati affrontati argomenti di preminente interesse. Si può senza dubbio affermare che “Assopiscine” è una concreta realtà che unisce il meglio del mercato italiano ed è proiettata verso il futuro con iniziative di sicuro interesse quali: il Manuale Tecnico, il Marketing, la Contabilità Industriale, i Corsi Professionali, la Qualità e l’Immagine nei confronti del cliente finale.

3. ”Idromas” di Agrisilos Piscine Laghetto è la piscina idromassaggio che, grazie all’azione combinata dei getti d’acqua e del calore rappresenta una fonte ine
sauribile di benefici.
4. Questa vasca, realizzata da Hi-Tide, è un’alternativa alla piscina di medie dimensioni grazie alle sue dotazioni tecnologiche. Ha le stesse caratteristiche di una vasca idromassaggio da esterni, maè più ampia e confortevole. E’ dotata di impianto di riscaldamento per veri e propri bagni termali.

condividi :
Il dolce calore delle stufe di montagna
16/12/2005
Camino rustico in una villa del‘500
23/03/2011