ARCHITETTURA

Il portico da vivere

Per questa bella casa unifamiliare a Laives (BZ), della superficie abitativa di 240 metri quadri, certificata Casa Clima A, il progettista, l’architetto Susanna Serafini, ha sposato i crismi della bioarchitettura, usando solo materiali ecologici, e in questo ha trovato la miglior collaborazione nell’azienda che realizzato l’edificio, la SÜDTIROLHAUS di H2. 
La scelta di realizzare una struttura in legno, rispetto ad altri sistemi costruttivi, è stata preferita sia per la particolarità dell’architettura, che difficilmente sarebbe stata applicabile con sistemi tradizionali, sia per la complessità dei dettagli costruttivi e strutturali.Il risultato si può cogliere agevolmente guardando queste immagini: una realizzazione di alta classe, un’architettura di forte impatto visivo ed emozionale, una casa nata intorno ai gusti e alle esigenze dei proprietari: comprende al piano terra cucina e zona giorno (divise fra loro con una porta scorrevole interamente in vetro delle dimensioni di 2,5 x 2 metri, con fissaggi e binari totalmente nascosti nella struttura portante), e, a un livello più basso, la zona notte con bagno e lavanderia; al primo piano la zona notte per i bambini e uno studio.
Le pareti esterne sono eseguite con un sistema innovativo: dall’interno all’esterno, cartongesso con 6 cm di fibra di legno densa, senza struttura metallica per garantire un isolamento termico maggiore; struttura portante a telaio con pannello OSB 15 mm; travi in legno con fibra di cellulosa; pannello DHF aperto al vapore; fibra di legno da 4 cm come pannello portaintonaco con intonaco ai silicati; alcune pareti sono state rivestite  con pietra, mentre sul lato nord c’è una facciata di legno a doghe in “Thermowood”.Le pareti interne portanti hanno un pannello X-Lam da 81 mm (3 strati) e singola lastra di cartongesso su entrambi i lati; quelle divisorie hanno doppio cartongesso sulle due facce e isolante in fibra di legno, spessore di 60 mm; il solaio è costituito da un pannello X-Lam 105-115 mm rivestito con cartongesso ribassato per dare la possibilità di mettere lampade ad incasso; il tetto piano ha struttura portante a vista con pannelli multistrati d’abete, isolante in fibra di cellulosa di 400 mm, impermeabilizzazione in PVC e tetto  verde; quello a falde, ventilato, ha struttura analoga, con manto di tegole.
Le finestre speciali con triplo vetro, per rispettare le richieste del consumo energetico, hanno telaio in legno di rovere sbiancato, all’ esterno in Alu con vernice a polvere metalizzata.Vivere come in natura!
www.suedtirolhaus.com

condividi :
Undergroud
31/07/2005
Aquanova
05/07/2006