ARCHITETTURA

Legno antisismico e classe “A”

Al di sopra di piastre sismicamente isolate nel territorio del Comune de L’Aquila, ci si trova al cospetto della progettazione e realizzazione da parte di Log Engineering – Log House di strutture prefabbricate in legno finite a cartongesso internamente e ad intonaco esternamente. La soluzione proposta prevede di operare con il legno quale elemento principe della costruzione in quanto ha particolari caratteristiche che lo rendono resistente al sisma e permettono un grande risparmio energetico, così da avere un edificio a bassissimo consumo. La progettazione, ideazione e coordinamento dell’arch. Lorenzo Perini di Trento, ha proposto volumi nascosti che si scoprono nel momento in cui il perimetro dell’edificio viene percorso; inoltre la facciata è stata movimentata, con tetto ad una falda con due inclinazioni ed impreziosita sui prospetti da balconi autoportanti con parasole integrati.
 

La modularità permette di riproporre l’architettura nei luoghi interessati dalla ricostruzione consentendo di mantenere l’identità formale, ma evitando di risultare ripetitiva e stucchevole, garantendo così un alto livello di qualità urbanistica. L’effetto di spersonalizzazione è stato considerato il nemico principale nella definizione dei contenuti formali e tale obiettivo è stato perseguito lavorando sui dettagli come le vetrate esterne, i balconi autoportanti e la scelta di optare per l’oscuramento delle stanze tramite lamelle impacchettabili ed orientabili a filo esterno dei serramenti, soluzione elegante che evita di appesantire il prospetto. Non si è tralasciato l’aspetto “verde” come elemento di completamento, prevedendo aree con aiuole e panchine e disponendo, lungo i percorsi pedonali, elementi di decoro e funzionalità.Si è voluto ottenere una personalizzazione dell’edificio che porti l’individuo a considerare propria l’abitazione, questo anche tramite uno studio cromatico molto raffinato.
Per le facciate si sono previsti colori brillanti, mentre il legno esterno utilizzato è il larice trattato con impregnante grigio, così da ridurre la manutenzione. Inoltre è stato effettuato uno studio sull’irraggiamento solare e grazie alla disposizione dei parasole è stato possibile schermare le radiazioni nel periodo caldo, mentre si permetterà il riscaldamento dei locali nel periodo invernale.

Il legno porta a tempi di installazione brevi e garantisce la possibilità di modulare gli  edifici e di ridefinire la suddivisione interna delle unità abitative.
Grazie al sistema costruttivo impiegato ed a giustificazione della velocità di esecuzione, le pareti giungeranno a destinazione finite per la posa. Inoltre sfruttando la ridotta conducibilità termica del materiale e interfacciandolo con altri materiali come la fibra di legno è possibile ottenere edifici caldi d’inverno e freschi d’estate con la conseguenza di ridurre i consumi energetici e di rispondere alle più recenti normative in materia di isolamento termoacustico. Questo aumenta il comfort abitativo e fruitivo dell’edificio, rendendo piacevole il permanere nella struttura.

APPROFONDIMENTO
Usa il link per avere approfondimenti tematici.
Punta il tuo smartphone oppure digita il linkpro seguito dalla stringa chiave
Es: http://pro.dibaio.com/sistema-costruttivo
<Video, schede web, approfondimenti, dettagli prodotto e altro ancora>Struttura portante realizzata da pareti composte da un telaio in legno con pannelli OSB contro vetrati chiodati e da solai in legno lamellare.
Per quanto concerne i serramenti si utilizza vetrocamera 1.1 e struttura di legno lamellare impregnato. Si prevede l’integrazione per l’acqua calda sanitaria da parte di pannelli solari installati in copertura (circa 50 mq per edificio in grado di soddisfare quasi il 68% dei fabbisogni).
Per controllare la radiazione solare incidente si prevede l’installazione dei balconi in legno con integrati dei parasole ed in aggiunta si sono adottati parasole a lamelle impacchettabili orientabili. Il riscaldamento è a pavimento e le pareti dei locali sono finite internamente con lastre di cartongesso; la pavimentazione prevede l’utilizzo di listoni in legno prefinito flottante.
La superficie lorda equivalente totale è di 1828,7 mq; gli alloggi sono così suddivisi: 18 alloggi da 4 posti letto e 6 alloggi da 2 posti letto per un totale di 24 alloggi e 84 abitanti.La natura in casa
http://pro.dibaio.com/log-house-edilizia

condividi :
Progetti
31/07/2005
Acqua blu
30/10/2006