ARCHITETTURA

Le stufe più belle offrono alti rendimenti

DESIGN E QUALITÀ DALLA GERMANIA

Da quasi trenta anni nel settore, un’azienda altoatesina importa dal centro Europa, in particolare dalla Germania, stufe, inserti e camini disegnati da prestigiosi architetti o di linea classica, tutti caratterizzati dalle migliori tecniche di combustione con la garanzia di alti rendimenti, bassi consumi e minime emissioni inquinanti

Questa azienda altoatesina si è specializzata in stufe e camini da quasi trenta anni, con l’obiettivo di offrire prodotti dal design moderno e piacevole, realizzati con materiali di alta qualità per durare nel tempo, con un’eccellente tecnica di combustione per offrire alti rendimenti, bassi consumi e minime sostanze inquinanti. A tal fine importa dall’Europa, soprattutto dalla Germania, i modelli più eleganti ed efficienti. La Oranier Justus offre una vasta gamma di stufe-caminetto, stufe in maiolica, inserti/ monoblocchi in ghisa e stufe a gas con un eccezionale rapporto qualità-prezzo. La casa tedesca Skantherm, leader nel settore, è particolarmente innovativa e offre stufe di altissimo livello, di incomparabile qualità estetica e tecnica, apprezzate da architetti e ingegneri di tutto il mondo.
Nella progettazione delle stufe della collezione Fireworks l’azienda collabora con i più rinomati designer europei.
Le stufe Ollarfire, caratterizzate da un grande accumulo termico, sono realizzate con pietra ollare in due versioni; con camera in ghisa o in pietra. Oekotherm

Zio, nata nel noto studio di design Akantus e premiata con il rinomato premio di design “red dot design award”, è una
stufa dalla struttura cilindrica essenziale ed elegante, con piattaforma girevole; ha integrato il nuovo sistema di combustione brevettato con aria terziaria, che garantisce una combustione pulita e sfrutta al massimo il combustibile; incorpora un vaporizzatore d’acqua che crea una piacevole climatizzazione con la giusta dose d’umidità. Skantherm, importata da Oekotherm
Artemis Rondo è ideale per spazi contemporanei: ha un elegante vetro frontale con bordo nero che crea un bellissimo contrasto con le fiamme. Il rivestimento laterale, le piastre dello scaldavivande e il piano superiore sono in pietra arenaria dorata. Il focolare è rivestito in wehalite, un materiale speciale che ha una capacità d’isolamento molto superiore a quella del refrattario e garantisce ottimi valori di rendimento e bassi consumi. Justus, importata da Oekotherm


MAIOLICA OLD LINE

Le dimensioni ridotte della stufa caminetto a legna Deco angolare la rendono particolarmente adatta per chi ha problemi di spazio. Oltre alle dimensioni contenute questo modello dispone di una parete posteriore speciale che permette di montarlo in aderenza alla muratura esistente, sfruttando perfettamente lo spazio degli angoli che spesso non può essere ben utilizzato altrimenti. Il rivestimento è in mattonelle di maiolica di alta qualità, smaltate a mano nei colori bianco acero o faggio, con linea classica che rende ideale l’inserimento di questa stufa in qualsiasi contesto di arredamento.

Le mattonelle di maiolica rilasciano gradualmente per irraggiamento il calore accumulato; la piastra superiore in ghisa e le aperture decorative nella maiolica assicurano invece il rapido trasferimento del calore nell’ambiente circostante per convezione dell’aria calda: in tal modo si riesce a scaldare subito la casa (fino a 280 metri cubi) con la circolazione dell’aria e nel contempo si gode del calore irraggiato anche quando la stufa è spenta. La regolazione della combustione è resa particolarmente facile e avviene mediante una sola leva sullo sportello della stufa. La fornitura si realizza in più elementi prefabbricati come set di montaggio rapido. Deco angolare risponde alla norma DINplus e ha un rendimento superiore al 79%. Oranier, distribuita da Oekotherm.

L’ ARTE DELLA FUMISTERIA

Protagonista dell’arredo, la stufa in maiolica ha una plurisecolare tradizione
alle spalle, che deriva dall’esperienza di riscaldamento dei Romani e un caldo futuro davanti a sé per la sua capacità di abbinare brillantemente estetica e funzionalità: le maioliche sono spesso decorate a mano, secondo motivi stilistici classici, che ci provengono dal Rinascimento o dal Barocco, dall’Ottocento o dal Liberty, o moderni, con i limiti che solo la fantasia del progettista può stabilire. Nell’immagine in basso, una stufa in maiolica realizzata da questa azienda di Vipiteno; un pezzo unico che fonde esperienza artigianale e continua ricerca tecnica in funzione di un processo di accumulo termico ideale e di un aggiornamento dei materiali utilizzabili. Solo dopo un accurato sopralluogo si definiscono i termini della progettazione e si crea la stufa. Cloblisch

UNA TRADIZIONE CHE GUARDA AL FUTURO
Ogni generatore di calore deve essere equipaggiato con un adeguato sistema di scarico dei prodotti della combustione: ne vanno di mezzo la sicurezza dell’installazione e il rendimento dell’apparecchio.
L’apparente semplicità del canale da fumo (o tubo della stufa) consegna al mercato un prodotto di tecnologia avanzata e con il corredo di accessori professionali che soddisfano ogni esigenza di installazione. La filosofia di questa azienda parte da un’attenta analisi delle esigenze del cliente accompagnate da una severa sperimentazione in laboratorio e dalla passione per la fumisteria.

La gamma completa di canali da fumo in acciaio porcellanato costituisce la naturale specializzazione su un prodotto che unisce pregi estetici e qualità di resistenza ormai consolidate.
La ricerca tecnologica di prodotto viene condotta nel laboratorio aziendale secondo programmi articolati e flessibili anche mediante stage di ricerca in collaborazione con l’Università di Torino.
È socia inoltre dei seguenti prestigiosi enti:
• UNI (Ente Italiano di Unificazione)
• CTI (Comitato Termotecnico Italiano)
• ANTA (Ass. Nazionale Termotecnici ed Aerotecnici)
• CISP (Centro Italiano Smalti Porcellanati)
• ANFUS (Associazione Nazionale Fumisti e Spazzacamini)
e partecipa con regolarità e collabora attivamente alla stesura delle normative tecniche di settore. Smalbo

 

condividi :
A forma libera
13/11/2010
Premio Internazionale di Architettura Sacra
31/07/2005