FARE

La terrazza sul mare


Risolvere i problemi con la “terza via”

Testi: Loredana Santandrea

Una balconata d’acqua sul mare di Sicilia. Un’ambientazione splendida che esalta la vocazione della piscina quale brano di panorama. Tra pergolato e belvedere, la vasca funge da preludio della duplice immensità del cielo e del mare: entrambi lontani, entrambi catturati nell’azzurra superficie dell’acqua leggermente increspata dalla brezza.Giù, sotto il rapido declivio, che è quasi un dirupo, il mare si infrange sugli scogli.
Qui, in alto, accanto allo stormire delle fronde, si nuota nella pace splendente di sole. La posizione è felice, invidiabile perché, alta sopra il mare, la piscina ne gode l’aria pura mentre la vista spazia sull’orizzonte più lontano e, al contempo, chi vi sguazza sta al riparo dalle onde e nuota nell’assoluta sicurezza. Il problema è quello di realizzare una vasca che, in tali condizioni ambientali, offra garanzie di durata e di tenuta. Perché il vicino, scosceso pendio è tanto affascinante sotto il profilo estetico, quanto preoccupante sotto il profilo statico per le strutture.

SCHEDA TECNICA
PRODUZIONE PISCINE CASTIGLIONE
UBICAZIONE: Sicilia
DESTINAZIONE D’USO: piscina privata
STRUTTURA VASCA: Myrtha® bordo a sfioro in ceramica con cascata
FORMA: libera
SUPERFICIE: 100 m3
DIMENSIONI: 7,70×13,35 m
PROFONDITÀ: 0,90×2,00 m
RIVESTIMENTO INTERNO: azzurro
IMPIANTO TRATTAMENTO ACQUA: filtri n. 1 tipo VT 33
bocchette n. 4
impianto di riscaldamento 60.000 calorie
ACCESSORI: idromassaggio a 2 bocchette più soffiante geyser più 2 fari grandi più 2 faretti 50 W.
Copertura tipo, impianti nuoto controcorrente, illuminazione vasca, vasca ausiliaria idromassaggio

Una parete sagomata, aperta sul lato, divide la vasca in due settori. In quello di altezza minore il gioco dei bambini è sicuro.

Qui il problema è risolto con grande efficacia dalla tecnologia usata per la vasca, che offre i vantaggi della libertà progettuale del calcestruzzo e la velocità di costruzione della prefabbricazione. È la “terza via” tecnologica tra le tradizionali piscine in cemento armato, e le tradizionali piscine prefabbricate: delle prime ha la flessibilità che consente di realizzare liberamente la forma prescelta adatta all’intorno e nelle dimensioni più appropriate; delle seconde ha la rapidità e la precisione di esecuzione. La struttura è realizzata con contrafforti e chassis perimetrale che la rendono autoportante e antisismica, permettendo anche una regolazione millimetrica della verticalità e del livello orizzontale della vasca. Grazie a questa precisione di regolazione è possibile realizzare lo scenografico bordo a sfioratore o a cascata, che richiede assoluta continuità orizzontale. Resistenti e inalterabili nel tempo, i pannelli vengono
protetti già al momento della produzione con uno strato in PVC a elevata durezza, laminato a caldo, così garantendo una completa adattabilità a ogni progetto.
Le finiture sono impreziosite dall’eleganza della ceramica e del mosaico.

 

condividi :
Dettagli in ghisa
01/09/2005
Curve rosso fuoco per la parete camino.
03/11/2005