ARCHITETTURA FARE PENSARE

La qualità nel dettaglio

Il disegno del cancello o dell’inferriata è un complemento fondamentale della casa: ne definisce l’immagine così come ne protegge il perimetro. Aggiungendo un tocco di classe che completa l’architettura.

È nella cancellata che si apprezza maggiormente il ferro battuto: passeggiando nei borghi campestri, in montagna è più facile fermarsi a notare questi esempi di alto artigianato. Elementi che possono essere di grande semplicità o enormemente complicati. Realizzati su disegno o frutto dell’estro del maestro forgiatore. Il primo e più importante obiettivo delle recinzioni è di tenere lontano dalla proprietà chi non deve accedervi. Ma una recinzione in ferro battuto fa molto più di questo. Abbellisce il sito, lo definisce con grazia come niente altro può fare. Nel disegnare cancellate e ringhiere si sono cimentati i grandi maestri dell’architettura del recente passato: Gaudí per esempio, ha lasciato esempi inimitabile di cancelli di grande potenza espressiva ed evocatrice. Immagini naturistiche e fantastiche si accavallano nelle sue composizioni e l’intrico dei ferri piegati e intrecciati si risolve in figure che rimandano a miti antichi, riproposti con guizzi fenomenali di fantasia. Sono opere passate alla storia. Ma non c’è bisogno di grandi firme, di elementi di eccezionale rilevanza, per abbellire la propria casa e per dar decoro alla strada su cui apre il cancello.

Occorre l’opera di un fabbro che sappia lavorare con sagacia e con impegno. Di solito inferriate e cancellate si compongono di aste verticali in ferro, allineate e trattenute da elementi orizzontali: la semplicità della descrizione però non esaurisce il significato di queste opere. E’ nell’accuratezza della realizzazione, nella raffinatezza dei particolari, nella solidità dell’insieme che si nota la qualità. E’ qui che una ditta come Wirima, di Chiuppano (VI) sa rispondere con grande efficacia alle richieste del committente. L’accuratezza dei particolari, esaminati con attenzione nei minimi dettagli è la prova della qualità. Cancellate, recinzioni, ringhiere: alla sobrietà degli elementi si unisce il momento della fantasia,
rigorosamente inserita nel solco della tradizione. Volute, girali, motivi a fogli e d’acanto sono realizzati con grazia sublime e porti con eleganza: senza ostentazione così che l’insieme realizzi un equilibrio fecondo. L’inferriata in tal modo
non si sovrappone all’architettura della casa che si intravede dietro di essa: ma la completa come annunciandone la presenza. Si potrebbe dire che cancellate, inferriate e ringhiere siano complementi di architettura. Elementi che portano a compimento il disegno architettonico definendo il luogo nella sua complessità, rendendo il giardino parte integrante
della casa.

condividi :
Speciale Fai da te
07/02/2014
La camera romantica
11/10/2005