FARE

La perfezione della forma scopre la gioia del colore: nasce Rococò Pop

Il maestro dello stile gioca con la contemporaneità e lo fa nel modo che gli è più congeniale ossia scegliendo un versante vitale, dinamico, esplorando le possibilità del colore. C’è una grande voglia di colore nel design e nella progettazione d’interni contemporanei. Una riscoperta di atmosfere anni 60’ e 70’ che fornisce nuovi spunti per sperimentare combinazioni vivaci e frizzanti.
Enrico Cassina, sempre attento agli stimoli dell’arte e del design, con la collaborazione di MAADE (Michele Moser, Andrea Bosio, Alberto e Alessandro Ballestrero) ha elaborato una nuova linea di maniglie che abbinano forme e decori classici a colori nuovi, vivaci, brillanti.
La sperimentazione con il colore avviene in puro stile Enrico Cassina, è un colore che veste un decoro rococò partendo dalle maniglie in stile Luigi XV. Un colore vibrante perché la luce ha modo di rifrangersi nei particolari rendendo il colore ancora più vivo speciale.
Lo stile Enrico Cassina dalla sua nascita è sempre stato una celebrazione del bello e della vitalità dei propri tempi. La gioia contemporanea è il revival del colore, un colore pop, accesso, totale, come una bella risata, come una corsa d’estate, come un tuffo nel mare. Vivace, allegro, pop. Anzi Rococò Pop. Rococò Pop è presente in sei versioni: Yellow, Red, White, Black, Purple, Blue, tutti coordinate con le maniglie per finestre e DK.

La modalità di finitura è il perfetto bilanciamento tra il desiderio di esaltare la preziosità del motivo rococò e le esigenze di durata, assai complesse con un supporto così decorato.
Un primer viene applicato alla maniglia in ottone per garantire la tenuta con il substrato e un’eccellente protezione sia all’ossidazione che ai graffi. I manufatti vengono poi essiccati con cottura a forno a 180°. Ad avvenuto raffreddamento si procede ad una meticolosa levigatura che garantirà al prodotto finito una eccellente morbidezza al tatto. Le maniglie sono poi depolverate e rifinite con due mani di vernice colorata. Anche questa fase viene ultimata con apposita cottura in forno a 180°.
La resistenza all’usura che si ottiene è identica a quella riscontrabile sulle autovetture rifinite con verniciatura metallizzata e al tempo stesso permette di apprezzare, in tutti i dettagli, il disegno rococò.
Per saperne di più: www.ompporro.it
condividi :
La funzione pastorale dei Musei ecclesiastici
23/11/2005
La luce in cucina
07/05/2009