ARCHITETTURA FARE PENSARE

La magia dei tramonti in Costa Azzurra

Il blu profondo del cielo in Costa Azzurra, incornicia una maestosa villa affacciata sul mare. L’ondulazione orografica del terreno ha permesso, grazie alla creazione di muri di contenimento a secco, la realizzazione di un’imponente dimora posta in posizione strategica verso il golfo. L’architettura dinamica, dotata di molti spazi porticati, è armoniosamente inserita nella natura grazie al colore rosato dell’intonaco. La tradizione costruittiva della zona è visibile in molti particolari, dai comignoli ai manti di coperture, dai serramenti laccati bianchi alla spiccata volontà di creare una forte continuità fra interno ed esterno, per godere appieno delle caratteristiche climatiche della Costa. Molti elementi rimandano al classicismo, ne sono un esempio le colonne doriche dei porticati, abbinate con grande semplicità e consapevolezza alle capriate lignee, le candide balaustre con colonnine ben tornite, che separano dal livello di prato inferiore. E’ una mescolanza sapiente e piacevole che esalta i colori e le particolarità di questo meraviglioso lembo di terra. Le caratteristiche del terreno, sul quale sorge la casa con una splendida piscina, hanno definito l’organizzazione spaziale. La parte laterale della casa è dotata di una fascia di verde, costituita da essenze aromatiche. La profumata quinta naturale incornicia il portico più lungo, dove si affacciano gli ambienti del piano terra. Grandi vasi, in ceramica decorata, tipici dell’artigianato del sud della Francia, scandiscono le campate. Il portico, di dimensioni più contenute posto sulla facciata principale, ha caratteristiche di intimità e, seppur importante, crea una zona pranzo raccolta e riparata. Un grande tavolo in ferro battuto, con piano in piastrelle dipinte con colori solari e luminosi, costituisce il contraltare alla grande piscina. La vasca, posta in una posizione ideale, ben soleggiata e dotata di panorama sul mare, domina tutta la casa. La forma, piuttosto regolare con un lato smussato, sfruttta lo spazio disponibile, lasciando un solarium di vaste dimensioni dove poter predere rilassanti bagni di sole ed allestire gustose grigliate serali. Una passerella in liste di legno corre lungo il lato corto e nasconde la copertura alla piscina, per evitare che, durante le assenze l’acqua venga sporcata dal maestrale tipico di questa zona. A monte, si trova una deliziosa costruzione, in stile con la villa, che contiene un attrezzato barbecue all’aperto e uno spogliatoio di servizio alla piscina. Le rocce rosse, rivestite dalla vegetazione bassa e robusta, che prospera in modo naturale, al tramonto illuminano con i loro caldi riflessi la piscina esaltando l’azzurro intenso del cielo e dell’acqua. L’arredo intorno alla piscina è improntato alla praticità ed alla comodità. I lettini prendisole, rivestiti da teli a forti colori, sono dotati di rotelline per seguire facilmente il percorso del sole. La resina è il materiale che meglio si adatta all’esterno e le cui caratteristiche si mantengono inalterate nel tempo.

Realizzazione Sergio Carbone per Suzuki
Foto Athos Lecce
Testo di Roberta Ramella

 

condividi :
arriva l’euro
11/10/2005
La Casa Zero Energy
20/07/2010