ARCHITETTURA FARE PENSARE

La grande semplicità

Il segreto di un’architettura che affascina: un gioco di incastri che si crea spontaneamente per esigenze successive

L’architettura rustica di collina si può così riassumere: su di un dosso verde vengono poggiati, con un sapiente gioco d’incastri, alcuni parallelepipedi di pietra grigia con tetti color cotto; tutt’intorno si snodano percorsi e scalini sempre
in cotto. Verde, grigio e mattone sono i tre colori che si ripetono nel paesaggio italiano, stranamente simili a quelli della bandiera nazionale. Le case spuntano dai prati come fanno gli alberi, in modo naturale. Il principale fascino dell’insieme è nelle forme morbide delle colline contrapposte al rigore geometrico delle case, e in quella “misura
umana” del paesaggio compresa ed esaltata nei dipinti dei grandi pittori del Rinascimento.

The rustic architect from the hills can assume: placed on the green hills there are some parallelepipeds, grey stone with brick roofs some that are inside are loose paths and steps in brick. Green, gray and brick colors are repeated in the Italian countryside that are strangely similar to the national flag. The houses come out in parts naturally like
trees. As a whole it is mainly fascinating with the hills soft forms and the geometric harshness of the houses, in this way “ the human size” of the countryside included and elated in paintings of great painters from the Renaissance.

Un’architettura povera, non premeditata e solo utilitaria, come può risultare anche bella? La causa è facile da dire: è tutta opera del genius loci italiano. Rispetto al resto d’Europa gli italiani si vestono in complesso meglio, combinano in
modo armonico i colori, sono equilibrati nella scelta dei volumi. E’ naturale che anche l’architettura spontanea risenta di tale benefica vocazione. E ogni tanto crea capolavori.

RIVESTIMENTI IN PIETRA ARTIFICIALE

Del tutto identici alle pietre naturali, sia visivamente sia al tatto, i modelli multipietra di Dolmen sono realizzati utilizzando materie prime selezionate ed ecologiche. Rispetto alle pietre hanno il vantaggio di un minor spessore e di una maggiore leggerezza e sono, di conseguenza facilmente trasportabili. Hanno varie forme e possono essere tranquillamente posati sia all’interno dell’abitazione sia all’esterno. La posa può essere effettuata su ogni tipo di superficie, dal laterizio al cemento grezzo, dal cartongesso al legno e non è richiesta alcuna manodopera specializzata. Dolmen realizza anche mattoncini a vista e listelli dagli spessori molti ridotti, dispo-

condividi :
Il Camino in casa Curiel.
01/09/2005
Arte in superficie
24/05/2011