ARCHITETTURA FARE

La casa alpina

La tradizione alpina, anche se articolata in diversi filoni regionali, ha una sua fisionomia omogenea fatta di case solide, molta pietra e molto legno.

Questa bella casa quasi cilindrica si trova in Alto Adige ed è opera di un architetto di Bolzano di lingua tedesca che ha studiato a Innsbruk. Il suo repertorio di forme è molto personale e nasce da un connubio tra cultura espressionista tedesca (l’architetto Mendelsohn in particolare), l’architettura contadina del Tirolo e la classicità italiana (certe rotondità del Palladio). Un’architettura colta, quindi, che però sa parlare in dialetto contadino. E’ l’esempio palese
di come il “rustico” possa non essere architettura spontanea costruita con pochi mezzi, ma anche il ripensamento fatto da un architetto di talento che ha deciso nel suo progetto di parlare una lingua più umile ma più diffusa. Il
risultato è esemplare: la casa è armoniosa, elegante, formalmente ineccepibile. Nello stesso tempo s’inserisce perfettamente nella tradizione del Sud Tirolo sposandosi in modo naturale con quel paesaggio. Certo, qui non può esserci lo snobismo di chi decide di abitare una casa “violentemente” contadina lasciandola intatta; però sono presenti valori da non sottovalutare.

Un interno di stile rustico con pavimenti metà in legno e metà in ceramica decorata. L’accostamento è coraggioso, ma è legato all’amore dei padroni di casa per la ceramica e la porcellana cinese antica, come testimoniano alcuni pezzi da collezione poggiati sul tavolo. Qui la nota rustica è data dalle seggioline impagliate.

This is from the house that is almost cylindrical and is found in Alto Adige it was designed by a German-speaking Architect from Bolzano that studied in Innsbruk. Her repertoire is very personal and comes from a union between the German expressionist culture (Mendelsohn – Architect in particular); the countrywoman architect from Tirolo is typical Italian (a certain roundness from Palladium). A refined architect that can speak the farmer’s dialect.
For example well known as “rustic” might not be a spontaneous architect with little means, but even the reflection of a talented architect that decided to speak a language that is more humble more widespread. For example: the house is harmonious, elegant, and formally unexceptionable. At the same time it fits perfectly into the southern tradition of Tirolo in a natural way with the countryside. It is true that snobbery can’t exist here, people that decide to live in a house “violently” left intact by the farmers; but there are values that should not be undervalued.

L’ARTE DEL COTTO

Il mattone è così antico che ha accompagnato la storia dell’uomo sin dagli albori arrivando fino ai nostri giorni pressoché immutato nella geometria e subendo una lenta evoluzione tecnologica. La COTTO CUSIMANO continua la tradizionale fabbricazione delle argille fatte a mano integrando il processo di lavorazione e di produzione con moderne tecnologie. L’argilla chiara, lavorata dalle mani di maestranze esperte e qualificate nel modernissimo impianto, è formata in un ampio assortimento di elementi estrusi, pressati e fatti a mano per una vasta ed articolata collezione tipologica applicabile a tutti i componenti della costruzione e della ristrutturazione, dalle murature, coperture e pavimentazioni alle finiture ed agli elementi di arredo. L’artigianalità dell’industria pone pochi limiti a qualsiasi tipo di realizzazione. L’ampia gamma di moduli per pavimenti, dalla tradizionale tavella al piccolo litos, dal camminamento per giardino ai grandi moduli ECR, permette il disegno d’infinite apparecchiature. I mattoni per le murature sono disponibili con diverse lavorazioni superficiali per arricchire la grana delle tessiture. I coppi per le coperture, realizzati solo con lavorazioni naturali, si presentano in varie colorazioni che li rendono sempre perfettamente integrabili con l’ambiente nel quale saranno inseriti.

AZIENDA COTTO CUSIMANO

condividi :
Una masìa in costa brava
31/07/2005
Isolamento
07/09/2005