FARE

L’ufficio


A cura di G.M. Jonghi Lavarini, Luca Macchiavelli, Roberto Fanello

Ufficio: “dovere” di innovazione

Tecnologia
Ristrutturare la vecchia fabbrica
Tradizione nordica

Il termine ufficio deriva dal latino OFFICIUM dovere, da OB innanzi e *FICIUM, da FICERE per FACERE, fare. Ufficio quindi come “dovere”, come risultato di un “fare avanti”.
Innovare vuol dire alterare l’ordine delle cose stabilite per fare cose nuove. L’ufficio quindi si trasforma in luogo in cui l’alterazione dell’ordine delle cose stabilite per fare cose nuove deve avvenire “in avanti”. L’ufficio è lo spazio di lavoro con il quale raggiungere la soddisfazione del lavoratore che lo occupa, con l’obiettivo di stimolarne la produttività ma anche la creatività. Oggi più che mai infatti l’ufficio diventa sede deputata al nascere delle nuove idee, in cui la Conoscenza si diffonde, si trasforma, per creare nuovi prodotti, nuove sinergie, nuovi valori aggiunti. Nella nostra epoca è diventato la fucina dell’innovazione immateriale che ha visto cambiata la postazione del lavoratore, che è diventato “knowledge worker”, lavoratore della conoscenza, in cui il prodotto che egli crea è unico, non imitabile. Lo spazio ufficio si è quindi trasformato in una postazione al servizio delle nuove tecnologie dove l’ideare, il creare si legano a un ambiente che favorisce la gestione della conoscenza, dove trova una sua ragione il nuovo lavoratore, in possesso di un grado di autonomia maggiore, dovuto a un lavoro meno strutturato e prevedibile che in passato. Ecco quindi l’attenzione posta nei colori, nelle forme, nell’ergonomia degli spazi lavorativi, per rendere l’ambiente ufficio un luogo dove far emergere la forza di un team aziendale, lasciandoci finalmente alle spalle quel “grigiore delle pareti” e la rigidità di scaffali e scrivanie che ci hanno condotto fino ad un punto ma che non sono davvero al giorno d’oggi più funzionali nella “fabbrica dell’immateriale”. La Di Baio Editore, resasi consapevole del mutato significato dello spazio ufficio nel Ventunesimo Secolo, con questa edizione, vuole portare testimonianza dei progetti di designer ed architetti, che con il loro lavoro, concepito in uffici moderni, quel grigiore e quella rigidità hanno contribuito davvero ad eliminarcele del tutto.

Il fascino del legno
Uffici di grande classe

condividi :
Il calore della semplicità
31/07/2005
In un ex convento una villa piena di agi
21/02/2007