ARCHITETTURA FARE

L’altezza dei comignoli

“La sezione di sbocco in atmosfera di un comignolo è molto importante. Quando un comignolo ha una sezione di sbocco inferiore a due volte quella della canna fumaria su cui è inserito, si viene a determinare, in presenza di vento, una perdita di carico localizzata che si somma alla resistenza per attrito che si sviluppa lungo il condotto fumario. Queste due resistenze vanno correlate all’energia di tiraggio per cui il condotto fumario viene a trovarsi in pressione nel suo tratto terminale, con possibilità di ritorno dei gas combusti negli ambienti abitati. Il comignolo aspiratore statico deve soddisfare i seguenti requisiti: o avere sezione utile di uscita non minore del doppio di quella della canna fumaria singola o collettiva sulla quale è inserito; o essere conformato in modo da impedire la penetrazione della canna fumaria della pioggia o della neve; o Essere costruito in modo che anche in caso di venti da ogni direzione ed inclinazione, venga assicurato comunque lo scarico dei prodotti della combustione.

La quota di sbocco di ogni camino deve essere al di fuori della zona di reflusso, al fine di evitare la formazione di contropressioni nel camino che impediscano il libero scarico nell’atmosfera dei prodotti della combustione. È consigliabile adottare le altezze minime indicate negli schemi. Una delle modifiche essenziali al DPR 412/93 riguarda l’obbligo di scarico fumi a tetto negli edifici multipiano. Nella nuova versione è prevista la possibilità di evacuare i fumi in parete esterna nel caso di istrutturazioni individuali in edifici costituiti da più unità immobiliari. Infatti gli impianti termici siti negli edifici costituiti da più unità immobiliari devono essere collegati ad appositi camini/canne fumarie/sistemi di evacuazione dei prodotti di combustione, con sbocco sopra il tetto dell’edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente. È consigliabile e molto importante rendersi conto visivamente dell’effettivo stato di efficienza del comignolo in quanto può, da solo, inficiare il buon funzionamento di tutto il sistema di scarico dei fumi. Ad oggi, non esiste una norma di prodotto sui comignoli; quindi è l’esperienza degli operatori di settore e dei costruttori a garantire l’efficienza e l’affidabilità dei comignoli”. (a cura di Fibrotubi, prodotti per l’edilizia)

Aspiratori invisibili

Spesso capita che il camino abbia problemi di tiraggio e quindi di evacuazione dei fumi, che pertanto rischiano di rientrare nell’ambiente: le cause possono essere molte, da un’errata costruzione della canna fumaria a un suo insufficiente dimensionamento (in sezione o in altezza), dalla mancanza o dall’insufficienza della presa d’aria esterna alla scarsa pulizia della canna. Il rimedio a questi problemi è l’aspiratore radiale elettrico Gemi elettronica si applica all’estremità superiore della canna fumaria con grande facilità (è formato da tre parti: una base d’aggancio regolabile, che si adatta a tutte le canne con dimensioni comprese fra 20 e 42 cm; il blocco completo dell’aspiratore; un cappello a tre elementi, di forma tradizionale, che può essere sostituito con qualsiasi altro realizzato sull’apposita base d’appoggio larga 15 cm per lato), si fa passare il cavo elettrico, già collegato al motore, nella canna (resiste alle alte temperature, anche in caso d’incendio) e infine si posiziona la centralina di comando alimentata a 220V vicino al camino (ha 6 velocità per controllare perfettamente i giri dell’aspiratore, consuma pochissimo, da 29 W alla minima velocità fino a 120 alla massima, ha un trasformatore di tensione e la protezione da sovracorrente).

L’aspiratore ha una ventola da 34 cm di diametro che anche alla minima velocità ha una grande capacità di evacuare il fumo (alla massima aspira 2880 mc/h), e per questo è silenziosissimo; quando è spento non ostacola il normale tiraggio del camino e, d’altro canto, a fuoco spento è molto utile per cambiare aria all’ambiente e, di notte in estate, per far uscire l’aria calda accumulatasi.

condividi :
Una casa avvolta nella natura
30/01/2014
UNA CUCINA REALIZZATA SU MISURA
19/01/2010