FARE

Koinè, più viva che mai

CHIESA OGGI architettura e comunicazione ha rappresentato un punto di incontro fondamentale per Koinè, tornata nella sede di Vicenza, con un’ampia partecipazione internazionale.

Lo stand di CHIESA OGGI architettura e comunicazione a Koinè 2001.
Da sinistra: Arch. Gjlla Giani, Direttore del settore Beni Culturali della Rivista, accanto al Direttore, Arch. Giuseppe Maria Jonghi Lavarini, S.E. Mons. Ernesto Vecchi,Vescovo ausiliare di Bologna, Mons. Giancarlo Santi, Direttore Ufficio Beni Culturali CEI. Episcopale Italiana.

Bilancio da record per presenze nazionali e internazionali per KOINÈ, la rassegna d’arte e oggetti liturgici che ha chiuso i battenti a Vicenza il 24 aprile 2001. La manifestazione, inaugurata il 21 aprile dopo diversi anni di assenza, è stata visitata da compratori e addetti ai lavori provenienti un pò’ da tutto il mondo. Economi, buyers e gestori di punti vendita specializzati sono arrivati da: Polonia, Libano, Rep. Ceca, USA, Spagna, Messico, Belgio, Francia, Germania, Cile, Brasile, Austria, Inghilterra, Grecia, Cipro, Corea del Sud, Argentina, Portogallo, Olanda, Danimarca, Turchia, Scozia, Croazia, Australia, Canada, Venezuela e Slovenia. Positive le valutazioni dell’imprenditore bolognese Nino Leanza, titolare della “Conference Service” che cura la manifestazione fin dalla sua nascita e che ha fortemente patrocinato il suo “rientro” a casa, a Vicenza, dopo le due edizioni romane: “Grazie alla fiducia e al coraggio degli espositori, indispensabile per il successo di questa impresa, abbiamo fatto rinascere Koinè. A questo risultato hanno concorso anche la Diocesi di Vicenza e l’Ente Fiera che ci hanno dato fiducia e sostegno… Ci impegneremo per internazionalizzare ulteriormente la rassegna partecipando a tutte le fiere di settore in giro per il mondo: prima tappa Philadelphia (USA)”. Nei quattro giorni della rassegna sono state numerosissime le sollecitazioni delle quali bisognerà far tesoro in vista delle prossime edizioni di KOINÈ. Prima fra tutte l’appello di monsignor Vecchi, vescovo ausiliare della Diocesi di Bologna, che ha inaugurato la rassegna vicentina ricordando che “l’umanità ha bisogno di ritrovare la bellezza”. Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato anche il presidente dell’Ente Fiera di Vicenza, Giovanni Lasagna e il direttore dell’Ufficio Nazionale Beni Culturali Ecclesiastici della CEI, monsignor Giancarlo Santi del Comitato scientifico di KOINÈ. Grande importanza ha avuto lo stand di CHIESA OGGI architettura e comunicazione, unica rivista che segue con attenzione l’evolversi dell’architettura delle chiese in tutte le sue manifestazioni. A dimostrazione di come CHIESA OGGI architettura e comunicazione costituisca un pò il “tessuto connettivo” delle molteplici attività che si svolgono attorno alla chiesa edificio, lo stand è stato visitato da tutte le Autorità civili e ecclesiastiche che hanno seguito l’esposizione, da tanti esponenti della Committenza e da un vastissimo pubblico.

condividi :
L’arte del ferro nei secoli
28/09/2005
Classico, “SU MISURA”
12/01/2009