DIBAIO

Isolamento più efficiente, Restauro della Abbazia di Santo Stefano della Scala (VR)

L’antichissima origine della Pieve di Isola della Scala è stata più volte accertata e documentata. Se è poco nota la situazione in epoca romana, ben più documentata è l’età altomedievale. La documentazione inequivocabile dell’esistenza della pieve risale tuttavia al 1074. Recentemente la chiesa è stata oggetto di una serie di interventi conservativi e di restauro, tra cui un importante intervento di manutenzione sulla copertura.  
Da qualche tempo infatti, si notava in una porzione del tetto nella parte nord della chiesa abbaziale, uno spostamento delle tegole con la presenza di materiale terroso, la proliferazione di organismi vegetali e la presenza di nidi di piccioni; contestualmente si era constatato che, nei periodi con abbondanti precipitazioni piovose, vi era un percolamento all’interno dell’edificio sacro proveniente dalla copertura. 
Il progettista ha ritenuto necessario e urgente provvedere alla manutenzione straordinaria della copertura stessa e, con l’occasione è stata valutata l’opportunità di posare un adeguato strato isolante, per limitare le dispersioni di calore nelle stagioni fredde e proteggere la struttura dal calore nelle stagioni calde. 
La scelta è ricaduta sul pannello isolante ISO¬TEC di Brianza Plastica, per le sue alte prestazioni non solo termoisolanti, ma anche di impermeabilizzazione.  
L’intervento è stato condotto partendo dalla rimozione del manto di copertura in coppi. Si è poi proceduto alla verifica dello stato di consistenza e funzionalità del manto impermeabilizzante rimuovendo le parti compromesse. Successivamente è stato posato il sistema isolante ISOTEC in spessore 80 mm con correntino integrato, funzionale alla realizzazione della ventilazione sotto coppo e all’aggancio dei coppi stessi. Infine è stato posato, al di sopra del manto isolante, la copertura in coppi con riutilizzo degli esistenti recuperati e integrazione a completamento con elementi di recupero, o nuovi, eseguiti a mano analoghi agli esistenti.  
I pannelli ISOTEC® permettono di realizzare con semplicità un sistema portante, termoisolante e ventilato, per un elevato comfort abitativo. L’utilizzo del poliuretano espanso rivestito in alluminio garantisce la miglior prestazione termica possibile, associata a un’estrema leggerezza e durata nel tempo. I pannelli ISOTEC vantano una conduttività termica dichiarata λD di 0,022 W/mK, oltre a proprietà di costanza termica che li rendono ideali per l’utilizzo sottotegola, in cui si raggiungono facilmente temperature molto elevate nel periodo estivo. Il correntino metallico integrato nel pannello costituisce un supporto ottimale per gli elementi di copertura, formando al tempo stesso una camera d’aria che consente di attivare una efficace ventilazione per ottenere il massimo comfort abitativo in tutte le stagioni dell’anno.  
I sistemi ISOTEC e ISOTEC PARETE di Brianza Plastica offrono soluzioni affidabili, tecnologicamente all’avanguardia e perfettamente integrabili fra loro per realizzare involucri isolati e ventilati, privi di ponti termici, per risultati di elevata efficienza energetica e massimo comfort abitativo sia in nuove costruzioni, che per interventi di riqualificazione di edifici esistenti.  
ISOTEC tetto e ISOTEC PARETE, realizzati in schiuma poliuretanica espansa rigida, offrono oggi al mercato caratteristiche di coibentazione sempre più performanti, con una conduttività termica dichiarata λD che raggiunge il valore di 0,022 W/mK.  
I sistemi termoisolanti della gamma Isotec, oltre ai vantaggi economici derivanti dal risparmio energetico che permettono di conseguire, offrono un elevato grado di comfort abitativo garantito dalla costanza termica e igrotermica degli ambienti abitativi, potenziate dal benefico effetto della ventilazione in tutte le stagioni dell’anno.  
I sistemi isolanti ISOTEC e ISOTEC PARETE si caratterizzano per la preaccoppiatura in stabilimento delle componenti: una soluzione unica costituita dall’anima isolante in poliuretano ricoperto da una lamina di alluminio e correntino metallico integrato. Il risultato è un prodotto unico e completo, che agevola sia le fasi di progettazione che la posa in cantiere. Altro aspetto fondamentale dei pannelli Isotec per tetto e parete è il doppio grado di compatibilità: si applicano infatti ad ogni genere di struttura, sia continua che discontinua e sono compatibili con qualsiasi materiale di rivestimento.    

Intervento: manutenzione ordinaria della copertura dell’edificio chiesastico ed intervento di restauro conservativo della facciata principale 

Ubicazione: Isola della Scala, Verona

Intervento: Realizzazione copertura ventilata

Isolamento copertura: Sistema ISOTEC di Brianza Plastica

Gruppo di progettazione: Arch. Simone d’Aumiller – Progetto e Direzione Lavori Ing. Luca Sandrini – Responsabile dei Lavori

Imprese: Cavalier Francesco Lavelli – San Benedetto di Lugana (VR) Nicola Gelio Restauro Lapideo – Sant’Anna d’Alfaedo (VR)   

condividi :
Mario Ceribelli 1
Squinzi/Ceribelli e la chimica sostenibile per le costruzioni
04/12/2018
Redazione
23/03/2006