ARCHITETTURA FARE

Invitati dal barbecue

Idee per realizzare il tuo spazio verde

La presenza del barbecue costituisce un punto di interesse particolare, che rende il giardino a una familiarità d’uso e lo apre a diverse possibilità di fruizione.

Progetto: Architetto Paola Paoletti

Il piacere della scoperta. Questo si accompagna al vialetto dal duplice accesso: due prospettive che portano a “scoprire” con diversa gradualità il barbecue. Questo infatti, si pone un poco come la meta verso cui dirigersi: la siepe accanto alla quale è collocato, fa da sfondo; si costituisce in scenario per il “palcoscenico”, sul quale si attua l’azione della cucina. Il giardino a sua volta, diviene il più vasto scenario che prolunga la zona del pergolato e ne costituisce il preambolo. Si instaura cioè una dialettica tra i luoghi dello “stare” e del “cucinare”. Da un lato e dall’altro lo spazio aperto e percorso dal tracciato sinuoso del vialetto, che richiama la possibilità dell’andare, dello spostarsi e del passeggiare.

Per chi viene dall’ingresso collocato sul lato lungo del giardino, il tragitto si presenta ricco di interesse; è da qui che si prospetta la scoperta graduale. Lo schermo della siepe, che fiancheggia sui due lati il vialetto, definisce un’atmosfera di relax agreste offerta solo da certi scorci del giardino all’italiana.

Lo sguardo indugia verso gli alberi, ed è accompagnato dall’ampia curva del
tracciato a riposare sull’ambiente naturale.

Subito dopo la curva, che accompagna dolcemente il prato, ecco il barbecue, ad ospitarci nella sua zona. Perfettamente inserito in un ambiente dedicato al piacere di ritrovarsi, il barbecue diventa il protagonista non più come accessorio ma come elemento essenziale della vivace vita all’aperto. La presenza del barbecue costituisce un punto di interesse particolare, che rende il giardino a una familiarità d’uso e lo apre a diverse possibilità di fruizione.

In questa immagine un accattivante barbecue
da giardino ideato da Palazzetti e realizzato in
conglomerato cementizio con piano appoggio in
materiale color cotto a taglio fiammato.

Difatti l’entrata al giardino dal lato corto invece, ci prospetta l’immediata presenza del pergolato costituendo così un invito al godimento di questo luogo, quale salotto all’aperto, o addirittura sala da pranzo all’ombra di tralci e i pampini. Qui pertanto si apprezzerà il rigore geometrico della trama lignea che regge i rampicanti e il barbecue apparirà come qualcosa di necessario per portare a completezza l’immagine e la funzione dello spazio pergolato. Natura e cucina si presentano come due ambiti giustapposti nel giardino, e complementari. Come lo sono la tranquilla passeggiata che segue al pasto, o l’estetico godimento del cielo, sdraiati sull’erba, dopo aver assaporato piatti cotti alla brace, dal sapore genuino che piace a tutti.

condividi :
ARREDAMONT SI APRE AL PICCOLO ARTIGIANATO CON IL PROGETTO L’ARTIGIANO SOTTO L’ALBERO
26/10/2016
Artifer
31/07/2005