ARCHITETTURA FARE

In uno chalet di gusto anglosassone

Due camini decisamente moderni

Progetto: Alberico & Giachetti Architetti Associati
Località: Piemonte nella Provincia di Torino
Art Direction: Lia Grilli
Foto:
Athos Lecce

Nella villa, edificata sulle colline torinesi seguendo una tipologia costruttiva nata negli Stati Uniti (il “log frame”), vi sono alcuni camini che per meglio inserirsi nel suo spirito “di frontiera” si minimalizzano senza rinunciare a una forte e moderna personalità. La villa ha una struttura in legno multistrato foderata in cedro rosso australiano, il Western Red Cedar, fatto fatto venire dall’Australia già dimensionato e qui assemblato da una squadra di specialisti. Quindi, per creare uno stacco deciso nei confronti del legno, le cornici dei camini sono in pietra liscia o in acciaio spazzolato.

In una casa di legno cornici semplici ed essenziali

Nella fase esecutiva è intervenuto il gusto tutto italiano per il dettaglio, il particolare,
l’estetica dell’interior design, e il risultato finale, grazie a una committenza collaborante
e propositiva, è una residenza decisamente originale e unica nel suo genere. Tutti gli arredi sono stati progettati e realizzati in modo da integrarsi perfettamente con il legno delle pareti, cioè le perline di cedro rosso australiano con finitura sbiancata che mascherano la struttura portante sempre in legno; mentre i pavimenti, per contrasto, sono in rovere tinto. Anche i due camini che qui proponiamo si armonizzano con la presenza materica e cromatica del cedro (che all’esterno è lucido con una vernice protettiva trasparente e all’interno risulta sbiancato fino ad essere opaco), grazie alle semplici cornici dalle forme rettangolari realizzate in pietra
o in acciaio spazzolato, che si staccano con decisione dal contesto, ma solo per inquadrare
il vero protagonista: il fuoco di legna. Perché qui il legno ha un forte valore simbolico, oltre che materico e cromatico.

Nelle foto: il prospetto principale con le grandi vetrate che si aprono sul giardino e, a destra, un angolo dell’esterno attrezzato per pranzare all’aperto. La casa si articola e sviluppa attorno al nucleo centrale del living: uno spazio giorno a doppia altezza che contiene una scala aerea molto scenografica, e comunica col giardino attraverso grandi vetrate a piano terra (con porte-finestre scorrevoli) e al piano ammezzato (con finestre tipo abbaino di formato extra large). Tutti gli arredi sono stati progettati per integrarsi con le perline di cedro a finitura sbiancata che rivestono quasi tutte le pareti a eccezione di una eseguita in muratura con finitura cromatica in un vivace color arancio realizzata con stracciature orrizzontali.

Nell’ottica di una progettazione che tiene conto di una vivibiltà “naturale” nei suoi aspetti bioenergetici, sulla falda del tetto che ha la maggiore insolazione è stata installata una batteria di pannelli fotovoltaici per produrre energia pulita ad uso domestico (partendo dall’acqua calda ad uso sanitario). Coerentemente, le laccature degli arredi sono tutte realizzate con smalti rigorosamente ecologici. La zona pranzo all’interno si specchia all’esterno in un’altra sua omologa per pranzare all’aperto organizzata in uno spazio riparato dotato di un moderno camino con una grande bocca in acciaio, con vano tecnico inserito nella parete rivestita in marmorino color pervinca. I camini sono realizzati su progetto da Susenna Camini di Alba.

condividi :
Specialisti nel credito al consumo
17/10/2005
Stufe e camini tra il desiderio
11/09/2008