ARCHITETTURA FARE

In un’ex officina

Lino Pes, artista

Un attento progetto di recupero, attuato rispettando completamente la vocazione del fabbricato in precedenza sito industriale, ha trasformato una vasta ex officina in una casa d’avanguardia. L’architettura tipica, fatta di grandi vetrate in vetrocemento e travi e pilastri esibiti, crea un insolito sfondo all’arredamento e alla cospicua collezione di opere d’arte e sculture “vegetali”. Il bagno è stato pensato dall’architetto perfettamente in sintonia con il resto della dimora. Il mosaico chiaro, che riveste ogni superficie, aumenta la luminosità dell’ambiente. La coppia di lavabi, ad incasso soprapiano, sono valorizzati dalla rubinetteria in stile e dal grande specchio annegato nell’intonaco e incorniciato da piastrelle decorative sempre tono su tono.

A skillful renovation project, carried out to respect the original design of the building (formerly an industrial site), has transformed a vast former workshop into an avant-garde house. Typical architecture, consisting of large, reinforced concrete windows and glass blocks with visible beams and columns, creates an unusual background to the furnishings and noteworthy collection of artworks and “vegetable” sculptures. The architect has designed the bathroom in perfect keeping with the rest of the house. The light mosaics which cover all surfaces make the room more airy. The dual, fitted washbasins are highlighted by period taps and a large mirror that disappears into the plaster and is framed by ton-sur-ton decorative tiles.

 

condividi :
Il piacere del fuoco tra tradizione e innovazione
30/01/2013
Colore arancio
24/11/2005