FARE

IN CAMERA DA LETTO

Scatole, scarpe, ecc. progettare spazi funzionali organizzare armadi e cabine armadio con la massima razionalità
Disegni e testi di rita ghisalberti, architetto

Giorno dopo giorno, i mobili accompagnano l’uomo nella sua vita quotidiana, trasformandosi in preziosi oggetti con i quali si dà forma alla propria sfera domestica. Questa molteplicità di esigenze e funzioni, ma anche di emozioni personali ha reso l’uomo il protagonista della progettazione d’interni; infatti la maggior parte delle componenti d’arredo sono disegnate in funzione alle sue dimensioni ed ai suoi gesti. In passato, l’uomo per regolamentare il proprio spazio ha individuato strumenti di misura, derivati dalle dimensioni umane, come ad esempio il piede, il pollice, il braccio, ecc…

Preziose regole tramandate esigenze e funzioni dagli antichi, che sono state riprese ed approfondite dagli architetti del nostro tempo, secondo le nuove esigenze dell’abitare. Le Corbusier individuò nel Modulor, uno strumento di misura che regola lunghezze, superfici e volumi in base alla matematica ed alla statura umana, compresa tra 0 e 2,26 metri. Il punto di partenza di questi studi è l’idea che se le misure servono per costruire lo spazio dell’uomo, allora si devono adattare nel migliore dei modi alla figura umana ed alla sua maniera di occupare lo spazio, in quanto nel proprio ambiente, le persone devono avere la possibilità di vivere a proprio agio, cioé di muoversi, lavorare, sedersi e dormire comodamente, senza inutili sforzi o difficoltà.

Le dimensioni ottimali degli spazi determinate dalla conoscenza delle misure dell’uomo medio e dello spazio occupato durante lo svolgimento di differenti attività permettono così di stabilire sia i passaggi necessari alla circolazione che l’ingombro di chi svolge il movimento, affinché ognuno, nonostante l’età o altri impedimenti fisici, possa compiere comodamente tutte le proprie funzioni e muoversi liberamente in tutti gli ambienti. Il desiderio di facilitare lo svolgimento delle attività umane, di ridurre la possibilità di rischio nell’uso delle attrezzatudifferenti attività re ed il bisogno di organizzare gli ambienti dando ad ogni oggetto il posto appropriato, ha definito un sistema di misure integrato tra uomo, arredi ed ambiente.

1. Particolari dell’attrezzatura interna di “Centopercento”, cabina armadio prodotta da Tisettanta. Sono soluzioni per rendere agevole l’utilizzo dell’armadio: vassoi scorrevoli per camicie, maglietta, golf; le altre due foto mostrano sistemi per avere una visione immediata di tutte le camicie appese, occupando uno spazio minimo; interessante anche la cassettiera sospesa che permette l’inserimento nella parte inferiore di scatole, scarpe, ecc.
2. Sempre di Tisettanta, l’armadio ad ante scorrevoli, qui presentato nella versione con profilo anta, e finitura interna in noce canaletto, e anta esterna in laccato seta bianco. L’attrezzatura interna prevede anche un funzionale “servo” estraibile. in camera da letto progettare spazi funzionali organizzare armadi e cabine armadio con la massima razionalità iorno dopo giorno, i mobili accompagnano l’uomo nella sua vita dagli antichi, che sono state riprese ed approfondite

La sistemazione delle cose risulta essere il più delle volte un rebus, quindi è necessario individuare gli spazi in funzione degli oggetti da contenere, tenendo presente alcuni indispensabili accorgimenti, come ad esempio la forma e la dimensione delle cose, la giusta altezza a cui porle, secondo la frequenza d’uso, e la facile accessibilità, necessaria per evitare di spostare ogni volta altri oggetti. Le immagini che accompagnano il testo hanno il compito di offrire alcuni spunti ed esempi, appartenenti a quel vasto e personale repertorio dei “minimi funzionali”, riferiti a quei contenitori, da sempre protagonisti delle nostre case, che nella camera da letto trovano il loro luogo ideale come rifugi segreti della propria storia e di preziose intimità. In ogni alloggio, specie se di dimensioni contenute, la presenza di un armadio ben organizzato è una condizione essenziale per terene ordinata la casa ed evitare la dispersione casuale dei molti oggetti che si finisce con l’accumulare nel tempo.

Pile di biancheria candida, ordinata e pulita, ricordano gli armadi di un tempo che hanno affascinato e incuriosito innumerevoli generazioni ed ora si sono evoluti in elementi funzionali in grado di sfruttare lo spazio, assecondare le esigenze di chi li usa e dare nello stesso tempo un piacevole tono all’ambiente circostante. Eleganti superfici, il più possibile neutre e simili alle pareti circostanti salgono dal pavimento al soffitto per impedire alla polvere di depositarsi e allo stesso tempo, guadagnare utili spazi in cui sistemare gli oggetti che si usano più raramente. Una particolare attenzione meritano gli indumenti presenti in tutte le case, che spesso pongono numerosi problemi per la loro sistemazione;tuttavia è possibile ottenere un buon risultato se si attribuisce ad ogni persona una soglia quantitativa minima di spazio necessario per contenere gli indumenti personali. Ad esempio si stabilisce che per ogni persona può essere sufficiente una porzione di armadio, oltre alle parti comuni, utilizzata per appendere i capi, come ad esempio cappotti, giacche, abiti, gonne e pantaloni, che se disposti in ordine crescente a seconda delle differenti lunghezze occupano meno spazio e sono immediatamente identificabili.

Per organizzare con la massima funzionalità è indispensabile prendere in esame tutto ciò che dovrà essere inserito nel guardaroba, considerando i volumi minimi che occorrono non solo per ogni tipo di indumento, ma anche per tutti gli oggetti (borse, coperte, biancheria da letto) che occupano spazi considerevoli.

1. Portacravatte a griglia da inserire su un ripiano estraibile, molto più pratico del classico portacravatte, perché permette una visione d’insieme e consente una rapida scelta. “Plane”
2. Armadio “Plane” nella versione a quattro ante realizzato in noce nazionale. I movimenti d’apertura, scorrevoli, con grande facilità permettono di avere a disposizione tutto l’interno. E’ dotato di illuminazione interna automatica dei vani, decisamente funzionale. L’armadio “Plane” è prodotto da Doimo Design/Gruppo Doimo
3. L’armadio deve essere attrezzato al meglio internamente, ma non bisogna dimenticare che deve anche essere esteticamente valido. Cia International propone un nuovo modo di personalizzare questo elemento d’arredo, in modo da poterlo anche modificare nel tempo. “Display” ha pannelli trasparenti asportabili avvitati sulle ante. Così è possibile in questi spazi inserire foto, manifesti, lettere, disegni, che potranno poi essere sostituiti con grande facilità.

Cassetti di ogni misura per conservare a portata di mano i vari capi, piani d’appoggio disposti con fantasia, cestelli estraibili, scatole di cartone e buste colorate per proteggere gli abiti sono i congegni specializzati con cui diventa facile organizzare cessità e capaci di raccogliere e riordinare tutti gli accessori personali e della casa, secondo una grande praticità e comodità. In questo ipotetico viaggio dentro il mondo degli armadi, non potevano mancare le cabine armadio, comode soluzioni che oltre a razionalizzare ed ottimizzare lo spazio disponibile, reinventano gli ambienti con nuove ed infinite possibilità per utilizzare al meglio i pochi metri quadri a disposizione. Con adeguate attrezzature, sfruttano lo spazio al centimetro e con alcune semplici regole sulla profondità in cui sistemare gli oggetti, permettono di avere sempre sotto gli occhi tutto il contenuto. In profondità di 0,15 m è meglio collocare piccola biancheria; in 0,25 indumenti intimi; in 0,35 scarpe, borsette, camicie, maglie; in profondità comprese tra 0,45 – 0,60 biancheria per la casa e aste appendiabiti.

1. La cabina armadio sotto il letto, è un piccolo ripostiglio ideale nella camera dei ragazzi, che così potranno tenere in ordine facilmente la loro stanza. Cia International
2. Per sfruttate al meglio lo spazio concesso dagli angoli di una camera, ecco la cabina armadio angolare di Doimo Design/Gruppo Doimo. E’ realizzata con ante scorrevoli in noce e vetro temperato e satinato.
3. Asta attrezzata da inserire nella cabina armadio, per avere a portata di mano gli oggetti e vestiti di uso quotidiano. Doimo Design

condividi :
Details that let us fall in love
01/09/2005
Fin nelle fibre del legno
17/01/2008