ARCHITETTURA FARE PENSARE

In agriturismo per vivere le suggestioni di un tempo

Con i secolari camini depositari dell’antica civiltà contadina

Località: Stagno Lombardo, Cremona
Art Direction: M. L. Carrara
Foto: A. Lecce

Un complesso edilizio di notevole pregio architettonico, fondato nella prima metà del XV secolo dai Benedettini di Nonantola che si erano insediati nella zona nel 990 con lo scopo di unire la gente del luogo in una comunità stabile
la cui sopravvivenza non era più basata solo sulla caccia e la pesca ma anche su agricoltura e attività artigianali. L’azienda dopo diverse vicissitudini è stata trasformata dall’attuale proprietaria, in un agriturismo grazie a un intervento di recupero architettonico particolarmente curato in tutti i dettagli. Gli ambienti sono stati arredati con mobili antichi originali e sono, quasi tutti, caratterizzati dalla presenza di camini e soffitti con le travi a vista sapientemente recuperati.

Il territorio

L’agriturismo ‘Lo Stagno’ è situato in mezzo ai campi e ai boschi di pioppi in prossimità delle rive del Po a pochi chilometri da Cremona, la città dei violini. Qui sono nati i più celebri liutai di tutti i tempi come Stradivari, Guarnieri del Gesù e Amati. Un’antica tradizione che è mantenuta viva nelle piccole botteghe del centro storico, dove ancora oggi si fabbricano, con la maestria artigianale, i violini. Cremona merita una visita anche per i numerosi musei e bellezze artistiche come il teatro Ponchielli, detto anche ‘la Scala in miniatura’, la bella piazza del Duomo e il Torrazzo, simbolo della città. Una città famosa nel mondo anche per la ricca tradizione culinaria di cui salame, torrone, ravioli e mostarda sono solo alcune delle più note specialità.

Il complesso architettonico è costituito da diversi edifici che comprendono la casa patronale, la villa indipendente e l’antica cascina che pur mantenendo l’antica struttura è stata ampliata con nuovi spazi che hanno anche recuperato
il fienile, preesistente, ora trasformato in una raffinata abitazione dove ogni dettaglio si accorda alla tradizione locale.
Nelle immagini, scorci dei diversi locali. Elemento protagonista assoluto di tutti gli ambienti è il camino, quello antico,
con cornici in pietra e marmi pregevolmente lavorati capace di diffondere il calore e il senso di casa della tradizione
anche solo con la sua presenza. In cucina è affiancato da una cucina economica a legna usata per la cottura genuina
dei cibi. Gli ospiti, scelgono questo luogo sperduto per gustare il buon sapore antico della casa tradizionale, da vivere
con i ritmi della natura, e il grande fascino della vita di provincia, da esplorare magari in bicicletta o in crociera sul Po.

Una cucina a legna è la soluzione ideale per creare ambienti dove l’arte di cucinare incontra l’intimo piacere dello stare insieme. La sua presenza evoca le calde e familiari atmosfere vintage mentre le soluzioni tecnologiche e funzionali d’avanguardia sottolineano la forte contemporaneità delle cucine de Manincor adatte a essere inserite in qualsiasi ambiente.

L’ideale da copiare

L’occasione per celebrare il rito del gusto dei sapori e l’arte culinaria è offerta dalle cucine a legna de Manincor che garantiscono il massimo risultato all’esecuzione gastronomica senza rinunciare al gusto di possedere un oggetto di grande piacevolezza estetica, dal design raffinato e ricercato, risaltato dal gusto e dalla passione per il dettaglio artigianale. Eccellenti prestazioni, sicurezza, massima semplicità d’uso sono le peculiarità di cucine personalizzabili in molteplici combinazioni con piani cottura, forno e cappe perfettamente integrati e coordinati abbinabili ai fuochi a gas, a piastre elettriche o a induzione, griglie di grosso spessore, piani di lavoro particolarmente resistenti all’abrasione e alle continue sollecitazioni. Completano le collezioni una ricca gamma di accessori, colori, finiture ed elementi di complemento che assecondano con successo le esigenze dei clienti. Qui nelle immagini: in alto il modello Atmosfera con il fuoco a vista e a destra, blocco cottura
della Collezione Grand Chef.

condividi :
Di fiera in fiera
29/11/2005
Un’esplosione di verde
31/07/2005