ARCHITETTURA

l’impianto elettronico di automazione della casa proattiva

Lo studio design valley dell’arch. Fabio Vicamini ha scelto, per l’impianto elettronico di automazione de La Casa ProAttiva ©, 4 Digital House, ossia un nuovo modo di immaginare l’ambiente, nel rispetto della libertà e dell’identità di chi lo progetta, donando personalità all’opera architettonica e proiettandola nell’epoca digitale. Un brevetto Microdevice evoluto e rivoluzionario che si adatta facilmente a qualsiasi tipologia abitativa, sia di nuova costruzione che di ristrutturazione, che si tratti di una casa, di un hotel, un ufficio o un negozio, un ospedale o una casa di cura consente di gestire e controllare in modo semplice e preciso gli accessi, i parametri ambientali, le aree tecnologiche, le scenografie luminose anche da remoto.
4 i temi principali sviluppati a livello impiantistico:
1 – ColunBus: Con ColunBus la potenza elettrica corre fuori dai muri in apposite colonne di controllo totale che distribuiscono l’intelligenza elettronica. È un oggetto altamente tecnologico che si armonizza nell’ambiente e che riduce notevolmente i costi e i tempi installativi. Implementabile nel tempo resta sempre al passo con l’innovazione tecnologica. L’impianto, grazie a questo sistema flessibile, può essere smontato e trasferito anche in altri luoghi ottimizzandone i vantaggi. La cover di ColunBus può essere realizzata con materie prime diverse a seconda del contesto abitativo e dell’arredo consentendo una personalizzazione sempre aggiornabile e prestigiosa.
2 – M-ant: Brevetto 2016 Microdevice, M-ant governa i contatori tradizionali e i sistemi di energia alternativa, per avere subito e in tempo reale l’esatta situazione di consumi e anomalie, evitando distacchi inaspettati di corrente. La Casa Proattiva totalmente realizzata elettrica con esclusione di impiantistica e sistemi a gas, utilizza M-Ant per controllare in tempo reale i consumi e la gestione dei carichi dovuti alla presenza di 2 cucine ad induzione, lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice, bagno turco, sistemi di climatizzazione a basse temperature e tanto altro.

3 – LinearLed: Oggi l’impiantistica tradizionale genera disposizioni tecniche a cui bisogna adattarsi con accorgimenti e compromessi estetici. Più si aumenta il livello di automazione e maggiore diventa la quantità di fili, spaccature, dimensioni dei quadri elettrici e scatole di derivazione che poi si devono nascondere. 4 Digital House invece riduce tutto  l’impianto in un perimetro canalizzato di 5 cm x 2 cm, celato  da  LinearLed che porta luce e atmosfera in ogni stanza. Con LinearLed tutto diventa più facile. Anche in caso di ristrutturazione, dove non si possono tirare nuovi cavi e spaccare i muri, è possibile liberamente ottenere un’impiantistica al passo con i tempi. Abbinato a ColunBus, consente di portare in tutto il perimetro della casa i pochi cavi necessari a 4 Digital House per ottenere impianti smart building 4.0. Non solo: è un impianto reso bello e utile perché, oltre al passaggio dei cavi, porta l’illuminazione diffusa ad effetto naturale con  LED bianchi ad alta potenza.

4 – LamBus: LampBus, una nuova idea Microdevice per scaldare il cuore e appagare i sensi. Pensata, progettata e realizzata per soddisfare i desideri degli amanti delle innovazioni tecnologiche che vogliono vivere ambienti ricchi di atmosfere ed emozioni con un cuore LED RGB dimmerizzabile, programmabile e configurabile con la massima libertà. Varie le misure e le forme.

condividi :
Tende e misure
31/07/2005
Il piacere del Fai da te
20/07/2006