ARCHITETTURA

Parliamo di illuminazione

La luce, energia impalpabile, invasiva e allo stesso tempo sfuggente, contribuisce a rendere abitabile l’ambiente esterno oltre le ore diurne. Senza luce artificiale i parchi e i giardini diventano isole buie, come tali lasciate deserte. Diventano porzioni di territorio abbandonate che incutono timore. A differenza degli ambienti interni, la mancanza di grandi piani riflettenti (pareti, soffitti, pavimenti) accentua il carattere sfuggente della luce, tuttavia ne è sufficiente una modesta quantità, di notte, per rischiarare in modo efficace anche se localmente. L’unico caso in cui il progettista può usufruire del contributo della riflessione è dato dai bacini d’acqua, in particolare dalle vasche delle piscine…

L’articolo completo è disponibile in
CASE E VILLE 4 – LA PISCINA
Acquistalo online, in Edicola o su www.lekiosk.com !

 

condividi :
Redazione – Case di Campagna N°108
30/01/2007
Mix inedito per una limonaia reinventata
12/02/2007