ARCHITETTURA

Il calore nel freddo dell’Austria

Acquistata la casa sul lago Attersee, tra i monti che stanno nella zona tra Salisburgo e Linz, la ristrutturazione è stata curata in ogni dettaglio. Il vecchio edificio rurale era usato anche come stalla: l’opera è stata radicale. Il camino ne è divenuto immediatamente il centro. Grande ma non imponente, è stato concepito come un trullo. È in mezzo al salone: forse il panorama del lago ispira questa immagine di tipo mediterraneo. Non è solo il cuore caldo dell’abitazione, è anche il divisorio che separa la zona pranzo dalla sala. I soffitti pitturati di nero e bassi, fanno contrasto col camino e con le pareti, e accentuano la sensazione di calore mentre ne evitano la dispersione. Nel contesto dei monti, l’ambiente domestico è un’oasi a sé stante.IN UN ALTOPIANO SOPRA TRAPANI, UN FABBRICATO RURALE È STATO RISTRUTTURATO E IL CAMINO, A FORME STILISTICHE TRADIZIONALI, RISALTA CON L’ACCIAIO DELLA CANNA FUMARIA SULLA PARETE IN PIETRA. VITTORIO MIRTO, LABORATORIO 36LA STORIA DELLA STUFA IN MAIOLICA
QUANDO L’ARTIGIANATO DIVENTA ARTE
Un sogno nasce alla fine degli anni ‘50 dalle idee di un giovane dalla spiccata vena artistica: trasformare in ceramica le forme che gli balenavano nella mente, creare oggetti che potessero vivere e durare nel tempo. Era Sergio Leoni, padre di Matteo (nella foto), che ci racconta la passione e la maestria ereditate dal padre, portate fino ai giorni nostri. Passato, semplicità e sapori veri: forme semplici e uso di materie prime naturali e pregiate. È la tradizione che torna a vivere con la riscoperta del fuoco, ritrovando il piacere e il gusto della sua compagnia e del suo caldo benessere. Oggi, la Sergio Leoni è un’azienda affermata, che nonostante conti sull’esperienza di personale tecnico qualificato e sull’introduzione di nuove tecnologie, mantiene sempre vivo il carattere e lo spirito artigianale. Raffinato design, esclusive ceramiche, metalli nobili, grande funzionalità, minuziosa cura dei particolari uniti a robustezza ed affidabilità fanno di queste stufe un oggetto unico e funzionale in grado di personalizzare qualsiasi tipo di ambiente, dal più rustico al moderno. Un valore destinato a durare nel tempo!


LA STUFA CI RIPORTA A VIVERE A CONTATTO CON LA NATURA

“Riscaldare con una stufa a legna vuol dire regalare alla vostra casa e alla vostra famiglia un valore sano e autentico”, ci racconta Matteo Leoni, “ma non solo, ha un significato più profondo: vuol dire amare l’ambiente in cui viviamo, utilizzando un combustibile antico, naturale e rinnovabile qual è la legna. Una buona combustione della legna in una stufa in maiolica produce, infatti, fumi non inquinanti con notevole vantaggio ecologico oltre che economico”.

In alto, Matteo Leoni, figlio di Sergio, fondatore dell’omonima Azienda; il modello “Kelly rossa”, disponibile con il rivestimento in ceramica, ottone e ghisa; qui sopra il modello “Marlene Maxi bifacciale ”, molto scenografica con il vetro panoramico su ambo i lati; a destra, il riscaldamento a convezione, il metodo più confortevole e naturale. Senza l’ausilio di ventole (cioé senza corrente elettrica e quindi senza quegli inconvenienti tipici quali polveri, rumori, costi di consumo ecc…) e motorini, si ottiene infatti un riscaldamento omogeneo di tutto l’ambiente, eliminando così ogni tipo di escursione termica.

Ceramiche d’arte
www.sergioleoni.com

condividi :
IL CAMINO 130
02/01/2013
Accumulo e diffusione del calore
09/11/2006