PENSARE

Il giallo in architettura


Arredare con il colore

Il giallo è un colore fondamentale nell’arredamento. Come il rosso, è caldo e attivo, ma in più è luminoso e gioioso.
La gamma dei gialli è ricchissima ma nell’architettura degli interni prevalgono i gialli più caldi, quelli con una punta di
rosso o di nero. Questo colore si adatta a tutti gli ambienti della casa conferendo ovunque un senso di allegria e di
accoglienza. Il massimo della sensazione di calore si ha avvicinandosi all’arancione, ma non bisogna dimenticare
tutti quei toni naturali che si ottengono con varie mescolanze, come l’ocra, il biscotto o la gamma dei beige.
Tutti questi colori si armonizzano particolarmente bene con i materiali naturali quali il legno, la pietra, il cotto.

Sopra e nella pagina a fianco sono presentati due ambienti di una allegra e luminosa casa di campagna. Gli spazi
già freschi e ariosi acquistano ulteriore luminosità attraverso la presenza del giallo.
Originalissima è l’idea di rivestire il soffitto con una morbida stoffa a righe bianche e gialle.

Il giallo si presta particolarmente bene a realizzare superfici con effetti suggestivi ottenuti con lavorazioni speciali.
Queste tecniche prevedono l’uso di strumenti facilmente reperibili come una spugna o uno straccio che passati sul colore ancora bagnato provocano texture originali e sempre diverse. Alla base è importante utilizzare un adeguato prodotto che offra tutte le garanzie. (“Muitifund Nuvolato”, Oikos)

IL COLORE GIALLO
Il colore giallo è un colore caldo, così come il rosso e l’arancione. Rimanda alla radiosità che risveglia e dà calore.
Suscitando una sensazione d’espansione e spingendo al movimento, il giallo corrisponde ad una condizione di
libertà e autosviluppo. Il giallo, infatti, è il colore dell’illuminazione e della redenzione. Simbolo del sole, dell’oro e
della saggezza, appartiene alla sfera dell’espansione, dell’idealismo e dell’azione.
In Oriente il giallo è il colore del sole, della fertilità e della regalità. Le associazioni che si ritrovano in tutte le
religioni relativamente al colore giallo sono: oro, luce e parola.

La bellissima casa di questo servizio costituisce un ottimo esempio di quanto la scelta del colore sia determinante nella composizione dello spazio e nella creazione dell’atmosfera. Il risultato dimostra chiaramente come la scelta cromatica non sia stata fatta a posteriori, ma piuttosto faccia parte di un’unica logica che sottende tutto il progetto: dalla conformazione degli spazi alle scelte dei materiali. L’architetto ha voluto ribadire il forte legame esistente tra la costruzione e il luogo in cui sorge, utilizzando materiali naturali, perfettamente in armonia con i toni caldi usati per le pareti e per i tessuti d’arredo. L’espressività di queste superfici è accentuata dalle tecniche usate per la miscelatura
e la stesura del colore per le quali ci si è rivolti ad antichi sistemi tradizionali. Il colore non risulta omogeneo e le sue ricche sfumature hanno un rapporto dinamico con la luce che entra dalle ampie aperture.

Si è più felici in solitudine che in compagnia. Non deriverà forse
dal fatto che in solitudine si pensa alle cose e che in compagnia si è costretti a pensare alle persone?
Nicolas Chamfort

Nelle pagine precedenti e in queste vediamo l’armonioso risultato raggiunto coordinando forme, colori e materiali. Lo
spazio, particolarmente ampio, ha un’atmosfera intima e raccolta, ottenuta proprio grazie alle scelte cromatiche
che comunicano una sensazione di avvolgente calore.

 

condividi :
Wirima. Ringhiere balaustre cancelli e scale
28/09/2005
TANTE LINGUE, UN SOLO MESSAGGIO
04/06/2012