ARCHITETTURA FARE

Il dolce calore delle stufe di montagna

Nuove proposte per riscaldare arredando

L’antica tradizione alpina delle stufe in maiolica si rinnova nella produzione di De Biasi, azienda cadorina che progetta e realizza questi preziosi oggetti, rispettando le tecniche costruttive e scegliendo solamente materiali di alta qualità in modo da ottimizzare la resa calorica. Ogni stufa è prima progettata in funzione dell’ambiente in cui si inserirà, curando lo studio delle proporzioni e l’accostamento dei decori e dei colori, in una ricca scelta di maioliche nuove ed antiche, e poi costruita su misura, in modo da rendere il locale caldo e accogliente. Esistono poi modelli di riferimento, come il Garmisch (qui a fianco), realizzato con maioliche Bianco Antico decorate in blu, in grado di scaldare da 130 a 170 metri cubi.

Il piacere del fuoco senza problemi
Comodi e pratici kit di legna da ardere
Soprattutto nelle case di città, spesso può essere un problema la provvista di legna per il camino o la stufa, per questioni di spazio e di comodità. Ri.Be.S. ha dato una soluzione, col suo kit di legna da ardere Foco, una comoda confezione da 6 o 15 chili di legna, da stivare in qualsiasi angolo della casa senza timori di sporcare, con una funzionale maniglia per facilitarne il trasporto, avvolta un imballo di cartone che diventa un praticissimo innesco per il fuoco, senza necessità di usare derivati del petrolio o alcool o altri additivi accendifuoco: basta mettere Foco nel camino o nella stufa (purché abbia un focolare abbastanza ampio) o nella cucina a legna (le essenze silvane dei suoi ceppi matengono i sapori e gli aromi della cottura tradizionale), estrarre le linguette dell’imballo, accenderle con un fiammifero e il fuoco è pronto!

condividi :
L’anima femminile del ferro battuto
07/09/2007
Una “fusion” di stili, epoche, tradizioni
09/05/2006