ARCHITETTURA FARE

Il colore dell’anima

Designer del mese

I più recenti studi sulla psicologia della visione hanno dimostrato che i colori influenzano lo stato d’animo e i comportamenti. Per questo è bene che ogni ambiente abbia il suo, soprattutto nelle scuole. Ora i progettisti fanno scelte dettate da studi scientifici di neurofisiologia.

Il colore è troppo spesso considerato solo per il suo valore estetico e viene valutato come semplice elemento artistico
o decorativo dimenticandone o sottovalutandone le proprietà peculiari, che sono in grado di influenzare persino la
nostra psiche.
Per una buona salute fisica e mentale è necessario circondarsi delle tinte preferite evitando quelle con cui non ci sentiamo in sintonia. Per ogni stanza della casa, poi, esiste il colore più adatto, correlato alla funzionalità di quell’ambiente.

Renzo Colli: ho sempre avuto un interesse particolare per il colore, a come potesse comporre e scomporre le forme e confonderle con lo spazio circostante.
Questo mi ha spinto a cercare tinte che somigliassero agli smalti usati in gioielleria, ritenendo fossero l’espressione più bella del colore, però fragili e troppo costosi.
Con l’aiuto della passione e dopo varie esperienze,
sono arrivato ad una soluzione che unisce il loro fascino alla resistenza delle comuni vernici sintetiche e ne riduce notevolmete il costo.

Ad esempio nell’ingresso è bene scegliere le nuance più calde, che diano subito un senso di apertura e di accoglienza. Per il soggiorno sono consigliati colori come il giallo, il giallo-verde e l’arancio, che stimolano la socievolezza e la conversazione.
In cucina sono adatte tinte vivaci come il giallo, il rosso, l’arancio, che rievocano il fuoco. Giallo o arancio anche in sala da pranzo, per stimolare l’appetito; giallo, magari abbinato al verde o al turchese, nello studio per favorire la concentrazione. La gamma degli azzurri, ad effetto calmante e rasserenante, è ottima per la camera da letto.

Nelle immagini un pannelo divisorio in metacrilato colorato, un rubinetto con smalti sintetici e un gioiello di Renzo Colli.

condividi :
Design vintage
17/01/2012
MECA. Pensare, vedere, saper scegliere la casa
16/07/2012