ARCHITETTURA FARE PENSARE

Il camino in pietra.

Località: Fraz. Verrand, Pré-Saint-Didier, Courmayeur
Materiali: il termocamino Ecopalex Frontale 66 prodotto da Palazzetti è rivestito su disegno dell’architetto in pietra.
Foto: Fabrizio Gini

La villa si immerge nel bosco di conifere a Verrand ai piedi del Monte Bianco, una delle più suggestive frazioni di Pré-Saint-Didier. Da questa posizione si può ammirare la catena del Monte Bianco interamente e sentirsi veramente in montagna. L’intervento edilizio ha interessato il recupero integrale di un antico fabbricato con l’intento di conservare e portare in luce le parti storiche della casa, quali la pietra. Questa scelta, pur conservando il senso dello spazio preesistente, ha prodotto una nuova e più razionale distribuzione interna, recuperando anche il piano terra prima destinato a garage ed ora diventato sala pranzo e cucina. Anche le scelte materiche si muovono nel rispetto dell’esistente ribadendo la loro appartenenza all’attualità ma al tempo stesso riferendosi alla tradizione: così il camino angolare che cela un efficiente impianto di riscaldamento è rivestito nelle sue forme moderne con un rivestimento in
pietra appartenente alla tradizione costruttiva locale.

Verrand. A 4 km da Pré-Saint-Didier e poco distante dal centro di Courmayeur si trova la frazione di Verrand, uno
splendido esempio di centro rurale di impronta medievale con incantevole vista sulla catena del Monte Bianco. La rinomata località turistica vanta un pregevole centro storico, completamente restaurato, che ha mantenuto intatto tutto lo splendore dell’architettura tradizionale dei villaggi alpini della Val d’Aosta. Attualmente è in corso un iter progettuale per la riapertura dell’antico stabilimento termale che nel passato aveva reso noto nel mondo Pré-Saint-Didier.

Il focolare appartiene alla gamma Ecopalex di Palazzetti progettata per trasformare i vecchi camini in un vero e proprio impianto di riscaldamento, sicuro ed ecologico. La notevole potenza termica (fino a 10.000 Kcal/h) abbinata a ventilatori professionali da 350 mc/h e ad un adeguato sistema di canalizzazione permette all’Ecopalex di soddisfare il fabbisogno calorico di abitazioni di oltre 100 mq. La struttura dell’Ecopalex concepita per ottenere un elevato rendimento, garantire sicurezza e durata nel tempo è costituita da tre intercapedini: il focolare (rivestito da oltre 75 kg di piastre in ghisa dello spessore di 7/9 mm per immagazzinare calore, garantire la durata e la resistenza); la caldaia d’acciaio ermetica (garantisce dalle perdite di fumo) e il rivestimento metallico esterno (conferisce solidità e resistenza alla struttura). È ecologico grazie al principio della doppia combustione Palazzetti.

La villa si articola su quattro piani uniti tra loro da una magnifica scala in massello di noce lavorata artigianalmente
da un falegname locale. Il soggiorno, che si trova al piano primo, ruota attorno al camino, elemento protagonista della sala. Questo è realizzato con due grandi lastre in pietra locale a forma di U che incorniciano un termocamino, mentre la parte superiore termina con una muratura che nasconde la canna in acciaio e alleggerisce l’architettura del camino stesso.

La fiamma viva del camino acceso è ben visibile dai comodi divani posti ad angolo di fronte al camino, e dal tavolo in noce . Il solo camino acceso permette di scaldare la sala oltre a rallegrare l’ospite con lo scoppiettio della legna e gli scintilli della fiamma.

La cucina, realizzata in legno di rovere con la sua linea elegante e moderna e caratterizzata dalla grande cappa in acciaio e vetro, è separata dalla sala pranzo solo da una parete bassa, che serve da appoggio alla base della cucina da una parte e dall’altra alla credenza.

La grande e scenica stufa in pietra ollare serve a scaldare facilmente l’intera sala pranzo e a caratterizzare l’ambiente con la sua forma piacevole e il suo prezioso materiale, che ben si integra con le pareti in pietra emerse dal recupero della casa.

condividi :
L’ARCHITETTO È UOMO DI SCIENZA
24/04/2013
La chiesa “ipogea”
26/05/2006