ARCHITETTURA FARE PENSARE

I ristoranti col camino

Prima di costruire l’albergo Edelhof, Sergio e Marina Gioitti, i proprietari, hanno fatto sopralluoghi nell’arco alpino, studiando la cultura architettonica dell’impero Austro-Ungarico. L’albergo è stato infatti costruito con le caratteristiche di un edificio del ‘500. Una stanza con le volte a crociera ad arco gotico costituisce la sala da pranzo, con una grande stufa molto bella, in maiolica, realizzata artigianalmente, scolpita in refrattario con intagli nelle piastrelle. E poi c’è la stube tardo-gotica che è la copia esatta di quella che si trova nel castello di Appiano, un tipo di costruzione che veniva realizzata verso la fine del Quattrocento, e della quale troviamo ancora qualche esempio nel sud Tirolo. Caratteristiche di questo locale sono le trecce, le travature del soffitto ad assi orizzontali e rastremate. L’albergo, a conduzione familiare, ha dieci camere e tre appartamenti, offre un accurato servizio ed una squisita cucina tradizionale e internazionale.

 

I proprietari Il camino La stube tardo-gotica

 

LA RICETTA
Coscia di daino alla brace
Lasciate marinare in vino bianco e sapori (salvia, timo, maggiorana), uno spicchio di aglio, pepe nero, cumino, la coscetta di daino giovane perfettamente pulita delle sue pellicine, grassi, filamenti, ecc., per almeno 12 ore. Dopo la marinatura incidete profondamente, con tagli da 2 cm circa, due o tre volte sia la parte interna sia quella esterna della coscia, massaggiandola poi con sale grosso. Ponetela quindi sulla griglia sotto la quale la brace avrà perso il suo vigore (deve essere quasi bianca), giratela più volte continuando a pennellare con l’intingolo che più vi piace (olio e aglio, olio e salvia, ecc.), fino a completa cottura.
Tenete presente che per una coscia del peso di 2-2 kg e mezzo, il tempo di cottura sarà circa di un’ora. Accompagnatela con verdure di stagione alla griglia: trevisana, spadone d’inverno, cipollotti, zucchine, melanzane nelle altre stagioni. L’abbinamento corretto con il vino sarà con un Refosco dal Peduncolo Rosso o con un Cabernet Sauvignon passato in legno. In ogni caso, con un vino ben strutturato e morbido.

   
condividi :
Stampe d’Epoca
09/06/2008
All’interno di un vignetoRealizzazione Italpool
01/09/2005