ARCHITETTURA FARE

Giardini

Perché la Natura torni padrona delle superfici che le sono state sottratte dalle costruzioni dell’Uomo servizio di Lorenzo e Vanni Cammelli

COSA È UN GIARDINO PENSILE?
• Alberi, arbusti e piante erbacee non sono in vaso, e neanche in piena terra, ma in uno strato di terriccio più o meno profondo che ricopre la soletta del tetto o del terrazzo; l’effetto è quello di avere la sensazione di trovarsi in un vero giardino.
• Può essere costruito su qualsiasi terrazzo, sugli attici, nel cortile pavimentato che nasconde costruzioni sotterranee, e perfino sopra i tetti, purché abbiano una pendenza inferiore ai 45°
• Molto diffusi all’estero (in Germania il 10% dei nuovi edifici hanno coperture vegetali, a Tokio sono diventati obbligatori per superfici maggiori ai 1000 mq) questo modo naturale di sfruttare tetti e terrazzi con soluzioni originali e d’avanguardia sta prendendo piede anche in Italia, grazie ad incentivi e sgravi fiscali.

VANTAGGI DI UN GIARDINO PENSILE
Di carattere generale:
– Migliore qualità dell’aria urbana perchè i giardini filtrano l’aria inquinata, assorbendo molte sostanze nocive.
– Clima più mite: se la maggior parte delle abitazioni fosse provvista di giardini pensili, la temperatura media urbana in estate diminuirebbe da 2 a 4 gradi, grazie ai vapori emessi dalle superfici umide e dalle piante.
– Minore rumorosità: una superficie verde assorbe i rumori invece di rifletterli come farebbe una superficie liscia e spoglia.
Di carattere personale:
– Maggiore isolamento termico dei locali sottostanti, mitigando gli eccessi estivi (riduce del 90% il flusso termico entrante) ed i minimi invernali (riduce del 65% il flusso termico esperienza e che offrono la massima garanzia.
– Maggiore utilizzo degli spazi: l’aria più pulita, il minor riverbero del sole, la temperatura più mite invoglia maggiormente ad usufruire di balconi e terrazzi.
– Maggiore durata delle strutture (circa il doppio del normale) per le minori sollecitazione termiche: l’escursione termica tra inverno ed estate su un tetto convenzionale è di 70°, con il giardino è di 20°.
– Miglioramento estetico con conseguente maggiore valore commerciale del fabbricato.

SVANTAGGI
• Costi: da due a tre volte superiori a quelli del verde tradizionale, cioè dalle £.100.000 alle £.200.000 al mq. “chiavi in mano” se ci si rivolge ad aziende specializzate di sicura esperienza che offrono la massima garanzia
• La necessità di verificare con un tecnico qualificato il peso che la soletta è in grado di sopportare: è di fondamentale importanza (per non correre il rischio di crolli rovinosi) mantenersi nel limite della sicurezza ed evitare carichi eccessivi; deve essere inoltre garantita la perfetta impermeabilità.

GLI ELEMENTI DI UN GIARDINO PENSILE
La buona riuscita di un giardino pensile richiede una specifica progettazione e l’utilizzo di materiali affidabili che, partendo dalla soletta verso l’alto, sono:
• telo divisorio protettivo in poliestere e guaina antiradice per formare un “catino” impermeabile con il quale assicurare la tenuta stagna;
• uno strato di materiale drenante che può essere di ghiaia o ciottoli (più pesanti ma meno costosi) o di argilla espansa (più leggera e costosa);
• telo filtrante di “tessuto non tessuto” per permettere il passaggio dell’acqua ma non quello della terra di coltura;
• per la terra di coltura, visto che il problema principale è dato dal peso complessivo, non si usa normale terra da giardino, ma speciali terricci che, anche se presentano un costo più elevato, hanno il vantaggio di avere un peso più contenuto (quasi la metà); si potrà così stenderne uno strato più profondo e coltivare una maggiore varietà di piante.

I TIPI DI GIARDINO PENSILE
È infatti lo spessore dello strato del terreno di coltura, oltre alla portata della soletta ed ai soldi che si è intenzionati a spendere, che determina il tipo di vegetazione che è possibile impiantare, e quindi il tipo di giardino pensile.
Verde estensivo:
– ci si limita a formare un manto di copertura vegetale in cui le piante si “estendono” ad occupare tutto lo spazio.
Occorrono:
– 10/15 cm. di terriccio;
– portata della soletta: superiore ai 100 kg/mq;
– costa 90/120.000 lire al metro quadro.

Dove Comprare le Piante

Tetto Verde Via Maternini 34, Mompiano (BS) tel. 030/2007377

Roof Garden Program Via C.Battisti 33, San Donà del Piave (VE) tel. 0421/51864

Interpark V.le Sabotino 7, Milano tel. 02/58313175

Perlite Italiana Alzaia Trento 7, Corsico (MI), tel. 02/447414 giardini

 

condividi :
Le novità del gusto retrò delle forme
16/12/2005
Hohloma: calde suggestioni di Russia
10/02/2010