ARCHITETTURA

Il Principato di Monaco oltre il 2020

Fontvieille è il secondo porto del Principato di Monaco. Dopo quasi quarant’anni si vuole rinnovare in linea alle nuove necessità planetarie.

Una foto risalente agli anni ’80, con il vecchio stadio davanti al porto.

Fontvieille futura: il Principato che guarda oltre il 2020

Fontvieille futura è la visione del secondo porto del Principato: il porto e tutti gli edifici hanno una struttura risalente agli anni ’80, un tempo era sede della ferrovia, poi dello stadio e presto riceverà una nuova vita attraverso la progettazione appena approvata dal governo di Monaco. L’attuale centro commerciale in cemento sarà sostituito da una struttura futuristica con una facciata trasparente, una rigogliosa vegetazione mediterranea, livelli colorati e curve ondulate.

Gli architetti italiani di fama mondiale Massimiliano e Doriana Fuksas sono stati scelti per il loro design, che integrerà il complesso commerciale nel paesaggio mediterraneo che disegnerà la Fontvieille futura.

Lo spazio sarà composto da cinque livelli, ciascuno definito da un colore che rappresenta diversi elementi del paesaggio. La progettazione del verde è stata curata in collaborazione con lo studio francese Jean Mus

Nuova architettura organolettica

Il Porto di Fontvieille su Google Maps

Il piano terra sarà dominato dal colore rosso e bianco, che sono la tonalità distintive di Monaco, e ricordano le case piastrellate rosse della città vecchia.

Il primo piano sarà blu mare e il secondo sarà la lavanda, qualcosa che è sinonimo del sud della Francia e della Provenza.

Per rappresentare l’architettura circostante, il terzo piano assumerà un tono ocra, mentre l’ultimo piano sarà dedicato al grigio, un’ode agli affioramenti rocciosi della Costa Azzurra. Qui, un giardino di circa un ettaro sarà riempito con pini, querce e altre specie mediterranee, così come sentieri per i visitatori.

Passando inosservato sotto il centro commerciale sarà la principale strada di accesso Avenue Albert II, mentre un nuovo passaggio pedonale collegherà i visitatori al porto di Fontvieille.

Lo schizzo concettuale della silhouette del progetto sull’area commerciale di Fontvieille di inizi XXI secolo.

 

Una nuova distribuzione commerciale.

Per innovare la Fontvieille futura, lo studio Fuksas ha voluto ridistribuire gli spazi commerciali lungo un grande spazio coperto, comunicando direttamente all’esterno. Nel frattempo, ad ogni livello, lo spazio centrale si apre su una terrazza di fronte al mare. La progettazione vuole creare un nuovo dialogo con gli elementi naturali del paesaggio. Mentre i visitatori si spostano attraverso tutta l’area, vengono accompagnati da viste panoramiche sul Monaco e sul mare. “L’aspetto ecologico è uno degli elementi essenziali del progetto, il cui impatto nel sito consente di sviluppare un” corridoio verde “tra la roccia e il giardino esotico”, spiegano gli architetti. “L’uso del verde e della vegetazione in tutto il costruito, introduce la natura nello spazio urbano, creando un nuovo paesaggio fino al mare.”

Durata e realizzazione

Il progetto dovrebbe durare più di due anni per essere completato e costare circa 140 milioni di euro. Una data di inizio deve ancora essere rivelata ma sicuramente fra pochi anni si potrà già vivere il futuro di una nuova architettura organolettica: manca poco per la futura Fontvieille.

 

Edmondo Jonghi Lavarini

condividi :
Fonderia Finco
31/07/2005
La casa colonica in Umbria
04/08/2011