ARCHITETTURA

Efficienza ed eleganza nei trasporti orizzontali e verticali

I trasporti orizzontali e verticali costituiscono momenti caratterizzanti per tutti gli aeroporti, dove il trasferimento dei passeggeri dalle zone di sbarco e imbarco agli accessi richiede rapidità ma anche comfort e sicurezza. Oltre che, naturalmente, risparmio energetico.Recentemente in Romania (l’inaugurazione è dell’inizio del 2010) sono stati portati a termine l’ampliamento e la modernizzazione dell’Aeroporto Internazionale “Henri Coanda” a Bucarest: il principale scalo del Paese. Si tratta di uno dei progetti più importanti al fine di aggiornare l’infrastruttura nazionale per stare al pari con i più avanzati standard della Comunità Europea.
In tale ambito è stato realizzato un nuovo terminal che raddoppia la capacità di gestione dell’aeroporto, portandola a più di 2.000 passeggeri/ora. Ovviamente sono state adottate misure tali da permettere alla Romania il soddisfacimento dei criteri dell’Area Schengen e di conseguenza l’eliminazione del controllo dei passaporti per i voli all’interno dell’UE.
Nell’ambito di tale importante opera, che presenta a chi arriva dall’estero il volto nuovo della Romania e della sua capitale, THYSSENKRUPP ELEVATOR ha installato 35 nuovi impianti.
Questi constano di 13 ascensori, 18 scale mobili e 4 tappeti mobili per il trasporto orizzontale di passeggeri.
Due di questi ultimi presentano una caratteristica distintiva: rispettivamente con un’estensione di 74,85 metri e 61,80 metri sono i tappeti mobili più lunghi mai installati nel Paese. Durante l’esecuzione del progetto, THYSSENKRUPP ELEVATOR è stata la prima società in Romania ad aggiudicarsi la licenza per l’installazione e manutenzione di scale e tappeti mobili, licenza emessa dall’ISCIR (Ente notificato statale) e divenuta obbligatoria a seguito delle modifiche nella legislazione pertinente, promulgate nell’ottobre 2010.
In termini di tecnologia, estetica ed efficienza, queste installazioni per il trasporto di persone sono a regola d’arte. Tutti i tappeti e le scale mobili sono dotati del sistema di risparmio energetico a “velocità variabile”, grazie al quale, quando non c’è affluenza, gli impianti rallentano la velocità di funzionamento, mentre, all’approssimarsi di un utente, rilevato tramite una fotocellula, il variatore di frequenza accelera gradualmente fino alla velocità nominale, in tal modo evitando l’eccessivo consumo energetico che comporta la partenza dallo stato di “velocità zero”. In funzione della quantità di passeggeri trasportati, questo sistema può permettere un risparmio energetico di circa il 60%.
L’efficienza energetica rappresenta, infatti, uno dei principali obiettivi perseguiti oggi in tutti i campi del trasporto.Nel campo ascensoristico, insieme con l’efficienza energetica i nuovi prodotti devono essere caratterizzati da un alto grado di comfort, che è dato dalla qualità del design. A questi criteri risponde il nuovo SYNERGY di THYSSENKRUPP ELEVATOR, l’ascensore che rispetta l’ambiente, in cui si armonizzano tecnologia d’avanguardia e comfort.
Progettato nel Centro Ricerca & Sviluppo THYSSENKRUPP ELEVATOR Manufacturing Spain (TKEMS), la nuova versione dell’ascensore SYNERGY nasce da un processo di ottimizzazione della produzione finalizzato a raggiungere una maggiore eco-compatibilità, tramite una drastica riduzione nell’utilizzo di materie prime (nel complesso ridotte del 20%), di gas (-21%), di acqua (-22%), di plastica, legno, cartone (-15%) e di vernice (-37%): in linea col programma di Efficienza Sostenibile che THYSSENKRUPP ELEVATOR ha avviato in tutto il mondo.
Il nuovo SYNERGY è stato sviluppato per garantire prestazioni tecniche superiori, quali una maggiore precisione di livellamento al piano, l’inverter di frequenza e la riduzione di rumorosità; e per offrire ai clienti svariate possibilità di personalizzazione estetica, sempre nel rispetto della Normativa europea EN 81-70 sull’accessibilità, grazie all’introduzione dell’innovativa cabina S1 che può essere scelta in alternativa alla tradizionale cabina Millenium Classic.
La cabina S1 rappresenta la novità più in vista della versione rinnovata del SYNERGY. Progettata dall’Arch. Vicente Porres e premiata col Good Design Award dal Chicago Athenaeum Museum, essa combina funzionalità ed estetica. A partire dall’illuminazione a LED con spegnimento automatico quando l’impianto è in stand-by, che consente un risparmio energetico annuale del 60%. Inoltre, il suo stile moderno e sofisticato si basa sul contrasto tra i toni scuri dei pannelli di rivestimento, disponibili in diversi colori di melammina che richiamano i quattro elementi naturali – Acqua, Terra, Fuoco, Aria – oltre alla variante in nero, e il bianco della pulsantiera, del cielino e del pavimento. Le differenti versioni di pulsantiera, S1 Vertical, Orizzontale e X2, si adattano a cabine con singolo e doppio accesso.
Il nuovo SYNERGY è prodotto nella fabbrica inaugurata a marzo 2011 a Móstoles (Madrid). Tale struttura, che si estende su 60.000 mq, ospita un avanzato Centro di Ricerca & Sviluppo con una torre di prova alta 41 metri ed entro il 2014 sarà completata con un Centro Logistico integrato, uffici direzionali, show-room e un Centro Internazionale per la Formazione.
La superiorità del nuovo complesso di Madrid risiede nel fatto di riunire in un unico luogo tutte le fasi del ciclo produttivo di un ascensore: dallo sviluppo alla produzione, alla distribuzione nei mercati di Sud-Europa, Africa e Medio Oriente.Nuovo ascensore synergy
THYSSENKRUPP ELEVATOR

condividi :
Nella patria delle grandi stufe
01/09/2005
Sulle colline senesi un casale del ‘700
14/02/2007