ARCHITETTURA FARE PENSARE

Dormire forse sognare…

Vivere felici in una camera da letto

La camera da letto è caratterizzata dall’energia Terra ed è associata al ventre, un luogo protetto, che ci dà sicurezza,
dove ci rifugiamo alla fine della giornata per ricaricarci delle energie disperse. E’ meglio che questa stanza non sia visibile dalla porta d’ingresso. Si tratta infatti di un ambiente molto intimo, ed è come se un estraneo invadesse il nostro spazio privato non appena entrato in casa. E’ fondamentale disporre la testata del letto contro una parete in
modo tale che ci trasmetta la sensazione di protezione e solidità. Attenzione a non posizionare la testata del letto contro una parete confinante col bagno – se la parete in comune è quella a cui sono collegati i sanitari – o
dove si verificano attraversamenti di tubazioni, cavi elettrici; se non si può disporre diversamente si consiglia di applicare dei fogli di sughero alla parete (il sughero è un materiale isolante naturale, termoacustico ed elettromagnetico).
Il letto deve essere alto, con tanto spazio libero sotto, lasciando che l’aria possa passare, così si evita che la polvere
incontrando ostacoli non risalga sul letto ; in particolare quando si dorme non è sano respirare quanto c’è sul pavimento. Non avete mai notato i riccioli di polvere sotto il letto ?

Se il letto è troppo basso e chiuso sotto, questi riccioli di polvere si respirano tutti! Non disporre oggetti che incombono sul letto, come mensole, librerie sospese o grandi quadri con cornici imponenti; potremmo avere un sonno disturbato. In generale in tutte le stanze da letto si sconsigliano fontane e acqua in genere e grandi piante vive.. Inoltre meglio non posizionare grandi specchi che riflettono in parte o completamente il letto, soprattutto nella stanze dei bambini, in quanto tendono ad attivare troppo l’energia della stanza e non favoriscono il riposo e il rilassamento. Contrariamente all’opinione comune non è assolutamente necessario che il letto sia direzionato a Nord (in generale sarebbe meglio evitare di orientarlo a Sud, Sud/Ovest, Ovest, valutando caso per caso). La testa a Nord è consigliata solo se la persona nel suo lavoro quotidiano svolge mansioni che richiedono molta attività fisica.
Il Feng Shui riconosce l’importanza del Nord ma vi sono altre considerazioni di maggiore rilievo che spesso portano a scegliere altri orientamenti. La Cristalloterapia ci consiglia di posizionare, sul comodino, in camera da letto, del quarzo rosa, chè infatti un minerale capace di generare vibrazioni rilassanti che aiutano la distensione.

Cromoterapia

Che cosa significa preferire un colore ad un altro?

Il colore che prediligi può svelarti molti elementi del tuo carattere, e corrisponde agli stati d’animo. Scegliere un colore invece di un altro può rivelare molte cose sul carattere e il temperamento di una persona.

GIALLO
E’ il colore del sole, dell’oro, dell’allegria, della felicità e della fantasia, caldo, gaio, tonico, dinamico, creativo. Rappresenta l’ottimismo, l’intelligenza, la saggezza, la parola. Chi lo ama ha un carattere aperto, ottimista, estroverso, divertente e scanzonato, sereno e cordiale. E’ entusiasta della vita e s’infiamma facilmente. Tiene molto ad affermarsi, e a conseguire posizioni di prestigio personale, cerca sempre esperienze nuove. Ha bisogno di una vita piena e intensa, pensa sempre al futuro in modo gioioso. E’ molto convincente, ambizioso, vanitoso, coraggioso ma anche generoso, deve sentirsi importante.

ARANCIONE
E’ il colore dell’ottimista ad oltranza, della persona sincera e aperta. Per natura è allegro e vivace, il suo atteggiamento è in genere brillante, positivo ed energico. Il modo di ragionare è semplice, chiaro e lineare, molto coerente, affabile, abitualmente loquace, estroverso e socievole. Apprezza in pieno la vita, esprimendo sempre e ovunque coraggio, spontaneità e buonumore, ottimi i rapporti con gli altri. Rispetta tutti ed è dotato di grande
umanità, ha sempre bisogno di conoscere ed essere coinvolto da interessi diversi

ROSSO
E’ il colore del fuoco, del sangue, degli slanci vitali e dell’azione. Chi lo ama è ottimista, deciso, impulsivo, combattivo, competitivo, passionale, entusiasta, estroverso, autonomo. Cerca il prestigio e vuole dominare, ha bisogno di affermarsi professionalmente. Il temperamento è molto vivace, con una gran voglia di agire, coraggioso, cerca di vivere pienamente ogni attimo, fa tutto il possibile per affermarsi ricercando una posizione di primo piano. Prende le sue decisioni senza tentennare e lavora con vigore e potenza esecutiva. Dotato di un’intelligenza pratica e spirito di sacrificio.

È una camera da letto dalla
scenografia teatrale, permeata da una
grande libertà compositiva
che rompe i tradizionali schemi.

VERDE
E’ il colore della speranza, di chi vuole crescere, affermarsi, comandare.
E’ una persona calma e tranquilla, amante della stabilità, di una vita senza scosse ed imprevisti. Molto onesto, equo e realista, desidera sicurezza e continuità, è competitivo e un po’ arrivista, ha difficoltà a collaborare con gli altri, non disdegna di mirare ad una certa affermazione personale.
Prefissato un obiettivo, lo segue fino in fondo con decisione, grinta ed agilità mentale. Molto efficiente ed abile sul lavoro, in casa ama l’ordine e la pulizia. Un intellettuale dotato di grande moralità e di buon senso.

BLU
E’ il colore del mare, del cielo, della tranquillità, della tenerezza, della gioia di vivere. Il carattere è dolce e gentile, tenero, romantico, semplice e sensibile, ama la natura, gli animali e i bambini. Ha grandezza d’animo, buona fede, ingenuità e dedizione, in genere ha un aspetto giovanile, ed emana un forte senso di calma. Apprezza la sincerità e l’onestà, cerca rapporti cordiali e duraturi, ama studiare, riflettere, è attratto dal mistero. Sa comunicare molto bene e si esprime con grande facilità. E’ una persona degna di fiducia e fedele. Riesce molto bene in attività intellettuali. Un buon compagno, comprensivo e tollerante, affettuoso e per nulla geloso.

VIOLA
E’ il colore dell’arte, della fantasia, del sogno, dell’altruismo e della guarigione. E’ dignità e nobiltà, intelligenza, prudenza, umiltà e saggezza. Il carattere è un po’ difficile con tendenze opposte e inconciliabili. Ha bisogno di
sentirsi libero, vuole affascinare, suscita ovunque simpatia e ammirazione. E’ molto disponibile e comunicativo, possiede grande umanità, coltiva interessi ad alto livello, colto e sensibile. Desidera aiutare gli altri in modo
significativo, ha inclinazione per l’occulto, il magico e l’arcano. Ha buon gusto e cura molto il suo aspetto fisico. Raffinato cultore della bellezza e dell’arte, vita eccitante.

MARRONE
E’ il colore della terra, del tronco degli alberi, della sicurezza, dell’amore per le proprie origini, della prudenza, della pazienza e tenacia. Desidera molto la tranquillità della casa, affettivamente ha bisogno di un rapporto stabile
e sicuro e cerca un partner che ami le stesse cose. E’ una persona fidata, calma, riflessiva, passiva, integra. Il carattere è semplice e lineare, con grande forza d’animo, crede nelle tradizioni e non ama troppo le novità, ha concentrazione, perseveranza, logica, ricchezza interiore e capacità lavorativa.

GRIGIO
E’ il colore della nebbia, dell’ombra e del crepuscolo, dell’eleganza e della distinzione. Indica incertezza, purezza, franchezza, sensibilità, superficialità e mancanza d’autostima. L’intelligenza è notevole, ma ha un carattere inflessibile e tende a giudicare severamente gli altri. Solitario, cerca di tenersi a distanza dalla confusione, un po’ introverso,
può sembrare freddo, inavvicinabile e poco cordiale, timido e chiuso, ha paura di affrontare la vita. Teme l’imprevisto e gli stimoli esterni, detesta il compromesso e non accetta di lasciarsi coinvolgere, ama la verità ed è pieno di speranza.

Le stoffe coloniali in tessuto
rigato misto lino pendono da tradizionali
bastoni in ferro battuto,
realizzati da artigiani locali.

Una camera da letto di una villa in Sardegna; l’arredo riprende i colori del mare, nelle varie sfumature dal verde al blu. Il pavimento, rigorosamente bianco, rispecchia e amplifica la luminosità che appare sempre intensa ma filtrata
dall’uso sapiente dei tendaggi e moderata dalle stoffe degli arredi. Pochi mobili, dalle semplici forme.

I portafortuna della felicità

LA COCCINELLA

La coccinella è legata nell’ antichità ad una dea della bellezza e dell’amore. Le sue elitre rosse (colore che già di per sè porta fortuna) sono segnate da diversi puntini. Se una coccinella si posa su una mano assicura fortuna per un numero di mesi pari al numero dei puntini e predice che a breve incasseremo dei soldi. La fortuna è maggiore se l’insetto si posa il tempo necessario per contare fino a 22.
Tutto questo, chiaramente, a patto che non gli si faccia del male.

Il baldacchino…
…rivisitato

Questa camera appartiene ad una villa veneta ristrutturata da Mattia Preti, grande architetto palladiano che nel Settecento ha rifatto la facciata e le decorazioni interne. I mobili sono in stile impero, la scelta dei tessuti d’arredo va nella stessa direzione delle tinte alle pareti, orientata verso colori tenui; il verde e il rosa delle stoffe sono appena
accennati.

Baldacchino fr. baldaquin, baudaquin;
sp. baldraquin; port. baldaquino. barb.
lat. baldaquinus, baldachinus.

Quell’arnese di drappo e di forma quadra o
rettangolare, sostenuto da quattro o più aste con drappelloni o fregi pendenti intorno, che suole tenersi in segno d’onore sopra cose sacre, ovvero sopra il seggio di grandi personaggi. Fu così detto dal ricco drappo ond’era formato, e che pur chiamavasi Baldacchino (perchè veniva da Bagdad, l’antica Babilonia, che i nostri antichi appellavano Baldac, Baldacco.

 

Un arredamento arioso valorizza al
massimo i volumi e le forme della
costruzione settecentesca dell’architetto palladiano Mattia Preti.

condividi :
Case di campagna
04/07/2007
GINO MASCIARELLI
28/07/2010