ARCHITETTURA

A Susans, una casa amica del sole, dell’acqua e della terra

Una casa amica del sole, dell’acqua e della terra. Immerso tra le colline del Friuli Orientale, sorge un edificio residenziale ad altissima efficienza energetica, realizzato da DomusGaia, in collaborazione con l’Altra Energia, e certificato CasaClima classe A. Inaugurata lo scorso 5 novembre 2012, l’abitazione è stata progettata per consentire il massimo risparmio energetico, grazie a sistemi impiantistici all’avanguardia.

La casa si trova a Susans, affascinante località del comune di Majano (in provincia di Udine), dove il verde domina il paesaggio. Ecco perché il proprietario, originario di queste zone, ha scelto proprio Susans per costruire una dimora rispettosa dell’ambiente, affidandosi all’azienda DomusGaia, specializzata in bioedilizia. L’elemento dominante nell’estetica dell’edificio è il legno. Materiale versatile, caldo e naturale per eccellenza, è stato scelto soprattutto per la sua capacità isolante, oltre che per la bellezza decorativa.

La casa è priva di impianti di riscaldamento, grazie a due innovativi protocolli brevettati da DomusGaia: ThermaVent e EnerDomViene climatizzata – quindi riscaldata d’inverno e raffreddata d’estate – attraverso l’interazione tra pompa di calore e sistema di ventilazione meccanica controllataL’aria all’interno dell’ambiente si ricambia continuamente: quella umida dell’interno viene espulsa e riciclata da un recuperatore di calore, che riscalda l’aria proveniente dall’esterno. Tutto questo è possibile grazie a protocollo ThermaVent che consente di riscaldare, raffreddare e deumidificare l’aria esclusivamente con l’ausilio di fonti rinnovabili.


Questo processo è gestito da un sofisticato sistema domotico (da qui il nome del secondo protocollo di cui è dotata l’abitazione, ovvero EnerDom), vero “cervello” di tutta la casa, che interviene anche in altri ambiti, come quello dell’illuminazione. Un sistema elettronico automatizzato monitora le temperature esterne, che variano a seconda della presenza del sole, e in base alle rilevazioni alza e abbassa le tapparelle della casa. In questo modo e luci artificiali lavorano di meno, lasciando spazio all’illuminazione naturale. L’energia per far funzionare e scaldare l’acqua deriva sia da pannelli solari termici che fotovoltaici, per sfruttare al massimo quello che la natura offre, limitando sprechi e inquinamento.

Un progetto impegnato, simbolo della consapevolezza di quanto conta il benessere del nostro pianeta, realizzato a costi contenuti. Come? Grazie al contributo per la promozione e l’incentivazione dell’efficienza energeticamesso a disposizione della Provincia di Udine a partire dal 2011. La casa di Susans ha ottenuto un finanziamento pari a circa 130 euro al metro quadro. Una bella somma, segno della sensibilità delle istituzioni verso un approccio all’edilizia sempre più green.

www.domusgaia.it
condividi :
Chiesa di St. Therese a Sioux Falls, South Dakota (USA)
31/07/2005
Scommessa verde
27/09/2005