FARE

Design contemporaneo e contrasti cromatici


CONSERVAZIONE E INNOVAZIONE

Un intervento che coniuga tradizione e innovazione, mantenendo inalterata l’atmosfera
settecentesca della struttura originaria. L’inserimento di elementi moderni dal forte design,
abbinato ai decisi contrasti cromatici, dona all’ambiente un’immagine di freschezza e modernità.
La scelta di oggetti, mobili e luci di diversa matrice stilistica, ma in grado di dialogare tra loro, valorizza l’interno rendendolo piacevolmente vivibile

A project that brings together tradition and innovation, while maintaining the eighteenth-century
atmosphere of the original structure. The insertion of modern designer elements that match the strong
colour contrasts adds a touch of freshness and modernity to the room. The choice of objects, furniture
and lights in varying, albeit communicating styles creates a welcoming interior

Servizio di: Maria Galati
Foto di: Athos Lecce
Architetto: Laura Bongiovanni

Il progetto dell’architetto Laura Bongiovanni, in questo appartamento astigiano, è basato sulla ristrutturazione radicale dello spazio, mantenendo però l’immagine storica dell’edificio, e integrandolo con elementi di forte modernità. L’idea di partenza è stata quella di dare maggior abitabilità e comfort all’abitazione, caratterizzandola grazie a
contrapposizioni cromatiche (colori chiari per pareti e pavimento e scuri per gli arredi) e un attento mix di stili dove atmosfere etniche e design contemporaneo si fondono insieme. La cucina è stata progettata dall’architetto per essere concepita come luogo conviviale della casa; essenziale e con colori freddi, è bilanciata dalla presenza di un materiale legato alla tradizione come il marmo di Carrara.

L’architetto si racconta

Nata nel 1974 si è laureata al Politecnico di Torino nel 1999 con il massimo dei voti. Durante la collaborazione con Giugiaro Design ha realizzato lavori significativi e partecipato a numerosi concorsi in Italia e all’estero. Ha progettato negozi, showroom e stand per marchi internazionali.
Si occupa di progettazione d’interni e di interior design per abitazioni private. E’ stata vincitrice
del premio speciale ADI in occasione del concorso internazionale di idee "Di Porta in Porta",
indetto dalla Lualdi Porte, e del premio Abet Laminati riservato ai migliori progetti del Corso di Disegno Industriale. Oltre all’esperienza progettuale nell’ambito lavorativo, è stata docente presso l’Istituto Europeo di Design, per il corso di Digital and Virtual Design.

La zona cottura è stata separata e sopraelevata fisicamente dall’area dedicata al pranzo grazie alla realizzazione,
per motivi tecnici, di un gradino.
Nelle immagini, cucina, Arredo 3; cappa in acciaio, Faber; orologio, Invotis; elettrodomestici, Rex; tavolo, Bontempi; sedie in pelle vintage; porte in legno su misura in rovere tinto wengè.

The cooking area has been separated and physically raised, for technical reasons, by one step above the dining area.
Pictures: kitchen by Arredo 3; steel cooker hood by Faber; clock by Invotis; household appliances by Rex; table by Bontempi; vintage leather chairs; custom made wengè stained oak doors.

The project by architect Laura Bongiovanni for this apartment near Asti is based on a radical reorganisation of the space, while maintaining the historical look of the building and integrating it with very modern elements.
The initial idea was to provide more living comfort to the home by means of colour contrasts (white walls and floor, dark furniture) and a careful blend of styles where ethnic atmospheres and contemporary design merge together.
The kitchen was designed as a convivial area. Simple and with cool colours, it is balanced by the use of the renowned Carrara marble.

 

condividi :
Disposizioni e luoghi
26/01/2010
Recensione
01/09/2005