ARCHITETTURA

Design e rispetto per l’ambiente

Rivestimento a parete con pannelli in wengé con découpage sovrapposto su acero. Cornice in pietra St Roch levigata.
Modello presentato con focolare EUROPA 7 “Black Line”. 
(Sopraelevazione opzionale per compatibilità con focolari dotati di regolazione dell’aria). (Riga, Gruppo Seguin)
LA COMBUSTIONE PRODUCE SEMPRE ALCUNE SCORIE CHE SI ACCUMULANO NELLA STUFA O NEL CAMINO E NELLA CANNA FUMARIA: PERTANTO BISOGNA PROVVEDERE ALMENO ANNUALMENTE A UN’EFFICACE PULIZIA. LA COSA MIGLIORE È’ AFFIDARSI A UNO SPAZZACAMINO PROFESSIONISTA MA SI PUÒ ANCHE USARE IL FAI DA TE (CON MOLTE CAUTELE) 
In ogni caso, la formazione di depositi di creosoto è inevitabile, quindi una regolare pulizia della canna fumaria è indispensabile. La canna fumaria va pulita almeno una volta all’anno, e molto più spesso se la stufa è in uso quotidiano e viene usata legna resinosa o non perfettamente secca. La pulizia può essere affidata a uno spazzacamino professionista, oppure alla propria buona volontà, tenendo conto che può essere un lavoro decisamente sporco. Si trovano in commercio le spazzole adatte, in acciaio se la canna è in muratura, meglio in nylon se il camino ha il flusso interno in acciaio. 
Le spazzole sono dotate di bastoni in fibra di vetro flessibili e collegabili in successione sino all’altezza desiderata. La cosa migliore è infilare la spazzola dall’alto, dopo aver rimosso il comignolo, piuttosto che dal basso, se non si vuole essere investiti dalla fuliggine rimossa. 
Infilare la spazzola collegata al primo bastone e spingerla su e giù per brevi tratti, man mano che la si fa scendere, aggiungendo un nuovo bastone ogni volta che è necessario, fino a giungere alla base della canna fumaria. Recuperare la spazzola svitando di volta in volta i bastoni, e ripetere l’operazione, se necessario. 
La spazzola deve forzare leggermente dentro il condotto. Se il tetto è molto alto e ripido, l’inesperienza può essere pericolosa, ed è meglio affidare il lavoro a un professionista. Se la canna fumaria è piccola e bassa, si può lavorare dal basso, poiché i depositi saranno comunque ridotti.
condividi :
UN CLASSICISMO RINNOVATO
03/11/2010
Museo d’Arte a Chemnitz
31/07/2005