ARCHITETTURA FARE

Da un rustico del ?600

Some houses require no more than a glance to make you want to live in them. This is the feeling you get when you look at this country house, with its stone wall that catches the sun, and the terrace that looks onto a spectacular view over the hills. The house used to belong to shepherds; there were animal shelters and a room for making the cheese.

Ci sono case che, basta uno sguardo, fanno nascere il desiderio di abitarle. E’ la sensazione che si prova anche guardando questo rustico, con la facciata di pietra che sembra catturare i raggi del sole e la terrazza che lascia immaginare una spettacolare vista sulle colline. Era una casa di pastori, con spazi per il ricovero degli animali e un locale dove si produceva il formaggio.

Interamente in pietra locale, la casa si affaccia sull’aia con due volumi diversi, un tempo adibiti a mansioni differenti: oggi, i due volumi sono stati uniti in un’ unica abitazione e in quello che era l’ovile trova posto un confortevole soggiorno.

Made entirely of local stone, two different sections of the house that once had different functions look onto the farmyard. Today, the two sections have been converted into a single home, and what used to be the sheepfold is now a comfortable living room.

La piscina ha una scalinata romana che accompagna verso il centro della vasca. L’acqua azzurra, circondata da una
pavimentazione in pietra, spicca nell’erba. Piscina Desjoyaux, distribuita da Tre-A Italia.

The swimming pool has Roman steps that take you to its centre. The clear blue water surrounded by stone paving
contrasts with the grass.

E’ un rustico del ‘600 nei dintorni di Rieti, da due anni restaurato a regola d’arte e trasformato in una "Maison de Charme". Fino a poco tempo fa, prima dell’intervento di ristrutturazione, una parte della costruzione era utilizzata
come abitazione dei pastori, con un locale destinato alla produzione di formaggi di capra, e una parte come ovile. All’esterno, nel l’assolato prato che circonda a casa, è stata realizzata una piscina: a regalarle un po’ d’ombra solo qualche ombrellone e qualche pianta d’ulivo.

This 17th century country house near Rieti was expertly restored two years ago and has been converted into a ‘maison
de charme’. Only until recently, before restoration, one part of the building was used as a home for shepherds with a
room for making goat’s cheese, while the other part was used as a sheepfold. A swimming pool has been built outside
in the sunny field surrounding the house; a few umbrellas and the odd olive tree here and there provide some shade.

Il lampadario del soggiorno cattura gli sguardi: è dell’800 in bronzo e ottone con decori floreali smaltati. La cappa del camino è decorata con le iniziali della famiglia e con formelle dipinte ricavate da un’antica trave in legno.

The living-room chandelier is an eye-catcher. Dated to the 19th century, it is made of bronze and brass with enamelled floral decorations. The chimney has the family initials and is decorated with painted tiles taken from an old wooden beam.

Le pareti degli interni sono tutte dipinte a tinte tenui da un’artista polacca, Irene Podkorna, che estrae i suoi colori dalle radici delle piante e dei fiori e li applica ai muri con delicate spugnature. Al posto delle tradizionali appliques sono state appese alle pareti del soggiorno alcune tegole del ‘600 trasformate in lampade. Questo rustico fa parte del Consorzio "Best of Sabina", nato per promuovere questa verde regione nel mondo.

The interior walls have all been painted using soft colours by Polish artist Irene Podkorna, who extracts the colours from plant roots and flowers and then applies them to the walls using delicate sponge effects. Instead of the customary appliques, hanging on the walls of the living room are some 17th century tiles converted into lamps. This country
house is part of the ‘Best of Sabina’ Consortium that promotes this green region of the world.

condividi :
I ristoranti col camino
31/07/2005
Musica per la gioia del rito
31/07/2005