ARCHITETTURA FARE PENSARE

CULLIGAN

Realizzazione impianti: CULLIGAN
Foto: Paolo Cipollina

La piscina è stata realizzata nel parco di una villa privata posta nel centro di Santa Marinella, un ridente comune marino, famoso per un clima mite e l’aria molto salubre perché ricca di iodio, distante appena sessanta chilometri da Roma. Questa zona, chiamata “Caccia Riserva”, è stata costruita intorno agli inizi del novecento e vi sorgono villini liberty armoniosi e complessi urbanisticamente omogenei caratterizzati da piazzette con scorci scenografici sul mare.

La villa ha un affaccio splendido sul litorale e la sera si gode di un tramonto indimenticabile su Capo Linaro, sul paese e sulla spiaggia centrale. La vasca natatoria è inserita tra le esistenti e vetuste alberature del giardino, che è situato sul fronte-mare ad una altezza di circa sette-otto metri sul livello dell’acqua e ad una distanza dalla battigia di circa 10 metri. Le palme e gli altri gruppi arborei sono stati tutti conservati ed hanno anzi costituito un vincolo importante nella fase progettuale e nella collocazione e dimensionamento della piscina stessa. La vasca di forma rettangolare ha dimensioni interne di circa dodici metri e mezzo di lunghezza per sette di larghezza. L’idea principale dell’architetto Silvia Senesi è stata quella di realizzare l’area di accesso alla vasca rivolta verso sud per permettere agli utenti di potersi anche sedere sui gradoni per prendere il sole e fruire delle bocchette per l’idromassaggio, come se si fosse stesi sulla battigia marina.

Intorno alla vasca natatoria, è stata creata una attrezzata area per il relax

La posizione dell’area relax con i gradini, esterni alla vasca, consente di godere completamente della piscina per nuotare. La vasca, in corrispondenza all’area di accesso, ha una quota di 120 cm che cresce gradualmente a 260 cm. per la zona tuffi posta sul fronte mare. Inoltre la vicinanza al mare ha permesso, per la vasca, l’uso di acqua marina che viene sottoposta ai consueti trattamenti di filtrazione. In corrispondenza al confine verso mare, costituito da un muro in pietra a vista, sono stati ricavati alcuni ambienti di servizio comprendenti, oltre alle apparecchiature di purificazione dell’acqua, anche i servizi igienici e gli spogliatoi.

Sulla parete laterale sud è stata inserita dalla progettista un’asola vetrata, una sorta di finestra su un acquario, per permettere la vista da un cortile interno verso la zona tuffi della piscina. Sempre su questo lato sono stati collocati i fari
subacquei di illuminazione, comandabili a distanza dalla villa, ma da essa non direttamente visibili per garantire un effetto luminoso scenografico, ma non di abbagliamento visivo diretto. La struttura della piscina è in cemento armato di
20 cm. di spessore realizzato in opera su progetto dell’ing. Guglielmo Senesi; il rivestimento interno è costituito da maioliche smaltate azzurre mentre la pavimentazione esterna è in cotto che, per il suo elevato grado di isolamento, consente il transito a piedi nudi anche nelle più pesanti condizioni di insolazione.

DATI TECNICI E DESCRIZIONE VASCA ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Piscina rettangolare dimensione mt.12,00 x 7,00 altezza 1,2/2,5 mt., mc.160 circa, con
zona di accesso a gradoni esterna alla sagoma della piscina di dimensione 2,40×1,2 mt.

•STRUTTURA DELLA PISCINA:
In cemento armato gettato in opera rivestito con piastrelle smaltate colore turchese chiaro con pezzi speciali a sguscio per il raccordo fra pavimento e pareti. (Floor Gres).
•IMPIANTO DI RICIRCOLO E FILTRAZIONE:
Il ricircolo dell’acqua avviene attraverso n.4 skimmers posti al di sotto del bordo in pietra. L’acqua depurata viene reimmessa in vasca da n.8 bocchette radiali in ottone cromato collocate sul fondo.
•IMPIANTO IDROMASSAGGIO:
n.5 bocchette cromate da idromassaggio a chiusura totale con comando pneumatico poste in corrispondenza dei gradoni di accesso alla vasca.
•IMPIANTO ILLUMINAZIONE:
n.3 fari subacquei da 300 watt a 12 volt per illuminazione notturna costituiti da bulbo ramato ad incastro in nicchia muraria.Accensione con telecomando.
•IMPIANTO DI FILTRAZIONE:
-portata oraria 45 mc/h, tempo di ricircolo completo dell’acqua 4 ore circa.
-impianto di filtrazione a polvere di diatomee – filtro Culligan Hydro Cleer System HCS 50.
Con questo sistema si ha un trattamento ottimale e un ricircolo efficace e veloce.
L’acqua si presenta limpida e trasparente.

I bordi della vasca sono stati realizzati in travertino lavorato con bordi smussati. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche dell’impianto è stata scelta l’immissione dal basso per evitare il deposito di corpuscoli sul fondo e garantire una facile rimozione di eventuali granelli di sabbia. La ditta che ha curato gli impianti della piscina è la Culligan con la preziosa collaborazione tecnica del signor Goliardo Di Vecchio.

condividi :
LA STUFA CON IL FORNO
17/02/2010
Il legno, materia semplice e preziosa
12/01/2006