ARCHITETTURA FARE

Cucina tradizione e economia

Palazzetti propone una serie di cucine in muratura, concepite come il fulcro della casa, luogo di ritrovo, piccolo rifugio domestico dedicato alla convivialità in cui si coniugano bellezza e funzionalità, qualità e robustezza, piacere della cucina e dolcezza del calore diffuso nell’ambiente.

Le cucine in muratura delle nuove serie di Palazzetti sono belle e resistenti, soluzioni d’arredo eterne nello stile e nei materiali (struttura di conglomerato cementizio alleggerito, resistente ad acqua, fuoco e usura; noce nazionale, ciliegio, rovere, castagno, toulipier in vari disegni e finiture per le ante di legno massello; marmi e graniti pregiati,
dal rosso Asiago alla bianco Carrara, dal rosa Perlino al giallo Egizio, dal granito sardo al nero assoluto, dal Kashmire
White al juparanà indiano, per i piani di lavoro e i lavelli scavati; versatilità dei rivestimenti, marmo, piastrelle
o intonaco per le parti murarie), progettate con eleganza e funzionalità, per riproporre le suggestioni del passato personalizzate alla vita di oggi, con una grande cura di ogni particolare. Ma il fuoco è protagonista, sia nei diversi metodi di cottura dei cibi (alla griglia, su pietra ollare, allo spiedo, nel forno a legna o sulla tradizionale cucina economica) per piatti saporiti e genuini, sia per coniugare con l’arte culinaria il riscaldamento dell’ambiente: non solo
della cucina, ma anche di una o più stanze vicine tramite un apposito sistema di canalizzazione dell’aria, grazie ai
monoblocchi potenti e affidabili che con risparmio energetico diffondono un tepore piacevole e amico.

La serie America (qui in ciliegio) si caratterizza per la grande accuratezza delle finiture e dei particolari, come il cassettone su ruote.

Palazzetti: la sua storia si identifica con quella del camino a larga diffusione: nasce infatti nel 1954 a Porcia (PN), quando il camino o era una semplice eredità dei tempi passati (nelle case contadine e montane) o era un elegante oggetto d’arredo realizzato su disegno; l’approccio industriale di Palazzetti cambia completamente lo scenario e permette la penetrazione del prodotto in fasce sempre più vaste di mercato; nel 1982 l’azienda ottiene le prime certificazioni da prestigiosi Istituti europei, nel 1984 vara il progetto “su misura” per realizzare camini in base ai desideri e alle esigenze dei clienti ma con tutto il know how della ricerca; nel 1992 introduce la doppia combustione
per ottimizzare la resa termica e minimizzare le emissioni di ossido di carbonio, e subito dopo vara progetti in collaborazione col WWF per il sostegno dell’arboricoltura, nel 2001 ha la certificazione UNI EN ISO 9001 che ne attesta le procedure di qualità.

Per saperne di più è in edicola:
La Cucina in Muratura – Di Baio Editore
www.dibaio.com

condividi :
Il Giardino visto da Dante Negro
01/09/2005
Il camino come elemento per arredare.
04/05/2007