FARE

Cucine: estetica e leggerezza

Il calore e la luce: il binomio inscindibile trova nel fuoco la sua epitome, nella casa il suo habitat primigenio. Ma è nella cucina che esplica il suo evolversi nel tempo. Qui il design si esprime con sensibilità volta non solo alle tendenze estetiche, ma anche al piacere dell’assaporare i cibi e del condividerli: una dimensione in più, che completa l’ambiente e lo rende intimo, vera estensione della persona. E oggi trova il gusto della trasparenza e della leggerezza.

1. Ecocompatibilità: nella cucina “E – wood” il massello di rovere termico la rende resistente all’umidità. Non solo le ante, ma anche le maniglie sono in legno. Il design è scultoreo, firmato da Iosa Ghini, Snaidero.
2. Linee rigorose, pulite, e materica essenzialità per gli elementi e il piano cottura in acciaio inox. Spigoli arrotondati, facilità di pulizia, efficienza le loro caratteristiche. Disegnati da Nico Moretto, Alpes Inox.3. “Progetto_system”. Ricerca assoluta di perfezione formale integrata ad un alto livello di qualità tecnica. Il piacere del “su misura”. Pessina Cucine.
4. “Dinamica” ha un tavolo scorrevole per massimizzare lo spazio. Un design pulito con ante impiallicciate in noce canaletto, Arrital Cucine.
5. Cucina e living insieme. “Spatia” ha ante scorrevoli che celano le aree operative. Top in acciaio inox. Design Antonio Citterio, Arclinea.
6. Sul mood “living and cooking” “Escape”: macrosistema dal design razionale progettato con elementi modulari per vivere autonomamente ma capaci di dialogare tra loro, Euromobil Cucine.
7. “Simply”: colori naturali ed elementi compositivi dal design geometrico.
La concretezza come programma. Produzione Doimo cucine.
8. “Vision” condensa cucina e soggiorno insieme, Gatto Cucine.Acciaio: un materiale rigoroso, l’interprete migliore dellostilehi – tech

9. Nella collezione “Luce” cantina vino e macchina da caffè, forno compatto e forno a vapore. 45 cm ogni elemento, Hotpoint – Ariston.
10. Il minimalismo si dilata. E il suo cuore è la cucina in acciaio e Corian® “Elektra”, progettata da Pietro Arosio, Ernestomeda.
11. Piani verticali che arretrano nel volume unico. Giorgio Armani per Dada.
12. Fuochi in linea, colori caldi per “Àsola”. Di Ben+Design, Binova.
13. Cappa in acciaio “Prestige”. Progetto Emo Design, Falmec.
14. Lavello in acciaio “Polyedro”, multisfaccettato e filo – top, Franke.
Tutto integrato: dagli elettrodomestici, all’antipastiera, al piano snack

15. “Kalea”: linee pure, volumi rigorosi, maniglie a scomparsa, ampiezza variabile degli elementi, piccoli vani a giorno per dare movimento, Cesar.
16. Novità nella linea “Luce” i bruciatori Direct Flame, Hotpoint – Ariston.
17. “Mood Flat line”: ideale in un open space, senza maniglie, Scavolini.
18. L’originalità nella cappa. “Cassiopea” in acciaio inox con fascia di vetro bianco retroilluminata. Dotata di numerosi accessori, Faber.
19. “Ambra Arca”, Zoom sull’antipastiera e piano snack, LineaQuattro.
20. “Aura”: di alta gamma. Design Carlo Colombo. By Ego design.
Lusso ed eccellenza
www.thsluxuryandstyle.it

condividi :
Redazione – Case di Montagna N° 65
15/02/2007
Oggetti plastici
28/11/2007