Muratura mon amour

Muratura mon amour

Tratto da:
Cucina bella e buona N°74
Muratura mon amour
 

MURATURA MON AMOUR
G li ambienti tradizionali possono essere resi particolarissimi da un progetto accurato di murature che contengono gli elettrodomestici ed i contenitori. La Toppino ha cura di realizzare le cucine su misura dell’ambiente in base alle esigenze personali. La cucina dell’immagine grande è stata realizzata in un elegante villa. Il lavello è scavato in un massello in pietra del Cardoso. Medesima pietra del piano di lavoro. I mobili sono in noce ed il forno nell’angolo è chiuso da una serrandina metallica. Mensole suddivise in quadrati possono essere sfruttate per riporre le posate o ciò che serve a portata di mano, Parlani. Vero cult delle cucine tradizionali sono le termocucine a legna, De Manicor presenta una linea di cucine a legna con caratteristiche e tecnologie innovative, forte di un esperienza di un secolo e mezzo. Sono cucine che oltre a permettere di cuocere i cibi con la legna e la brace, riscaldano l’ambiente con il calore benefico delle stufe. Unica accortezza avere una canna fumaria dove convogliare i fumi.

Quaglie tartufate in sarcofago (dal film Il pranzo di Babette)
INGREDIENTI 4 quaglie disossate per il ripieno: 60 gr di fegatini di pollo, 20 gr di funghi porcini secchi, 60 gr di lardo di Colonnata, 60 gr di burro, un pizzico di timo, mezzo scalogno, sale e pepe.
per la preparazione: 1 piccolo tartufo, 1/2 bicchiere di vino bian-co, 4 fettine di lardo tagliato sottilissimo, 4 vol au vent dove ci sta una quaglia, 2 cucchiai di madera, 1 bicchiere di brodo.
Rosolare in una padella con un pò di burro il lardo tagliato a cubetti. Quando inizia a dorarsi mettetelo da parte e al suo posto fate saltare i fegatini tagliati a pezzetti. Rimettete il lardo aggiungendo lo scalogno, i funghi, il timo, il sale e il pepe sempre saltando a fuoco vivo. Togliete i fegatini e aggiungete il vino bianco e i succhi di cottura; quindi cuocete delicatamente per qualche minuto e poi frullate il tutto col resto del burro. Fate raffreddare in frigorifero. Riempite le quaglie con questo ripieno, copritele con fettine di tartufo e avvolgetele in una sottilissima fetta di lardo; adagiatele in una pirofila imburrata e fatele cuocere per un quarto d’ora in forno caldo. Diluite il fondo di cottura col madera e il brodo. Inserite ogni quaglia in un vol au vent, irroraratela con questa salsina e mettetela in forno ancora per 5 minuti. Servite immediatamente.

 

 

   

se è piaciuto questo articolo 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
CARRELLO
TAG