FARE

Seguendo il carattere della casa ACCIAIO E PIETRE

L’impostazione della cucina può variare moltissimo, come si vede in questi esempi.
Dalla cucina lineare parzialmente nascosta, all’isola operativa iperattrezzata alla cucina che scompare nella parete: tre modi diversi di vivere cucinando.

Qui si cucina sul serio: in un antro del sottotetto, lungo una scabra parete di pietre scheggiate in vista, una lunga cucina a nastro dispone di un infinito piano di lavoro.Montse Gomis, docente di calcografia alla scuola d’arte di Barcellona, avendo passato in campagna una bellissima infanzia e una felice adolescenza, appena è stato possibile vi si è di nuovo trasferita. “Ho bisogno di grandi spazi, di cieli aperti pieni di stelle, del contatto con la natura, di una continua sensazione di libertà, di percepire giorno dopo giorno il cambiamento delle stagioni. In una parola: ho bisogno di vivere in campagna. Qui anche la cucina è volutamente rustica e poco tecnologica.”Dal rustico all’estremamente moderno, le funzioni della cucina rimangono quasi sempre le stesse, ma si snodano in spazialità diverse: quella lineare lungo una parete è la meno funzionale perché obbliga a lunghi percorsi per andare da una parte all’altra, quella a isola contornata dai contenitori fa invece risparmiare passi inutili.

condividi :
Porte e finestre
04/04/2007
Volumi trasparenti
27/01/2014