FARE

La CORNICE nera con sensibilità ETNICA

Il casale è stato ristrutturato con attenzione all’autenticità dei materiali e alla riscoperta delle origini: con notevole cura, tutte le superfici lignee sono state ripulite delle loro patine e lasciate nel colore naturale frammisto ai segni del tempo.
Per il camino è stato scelto il colore nero graffiato.
Qualcosa che manifesta orgoglio per la propria vecchiezza – come avviene per il tavolo e per le travi. La ricerca di autenticità si spinge a immaginare scenari africani, nelle statuine che giacciono sulla mensola, mentre le pinze per il focolare appoggiate alla parete completano il tono di casualità che si vuol dare all’insieme.
È una casa che sogna di appartenere a un altro mondo, ai margini della civiltà della macchina.NELL’AMBITO DI UN INTERVENTO DI RISTRUTTURAZIONE E ARREDO DI UN CASALE, SI È  REALIZZATO IL RIFACIMENTO DI UN VECCHIO CAMINO DI MATTONI, INSERITO IN UN SOGGIORNO CON SOFFITTO E PAVIMENTO SCURI. SI È SCELTA UNA SOLUZIONE IN SINTONIA CON LA NUOVA LUCE DELLE PARETI E DELL’ARREDO: IL VECCHIO CAMINO È STATO INGLOBATO IN UNA SORTA DI CONTROPARETE IN LEGNO, TRATTATA A STUCCO ROMANO CON VELATURE ORO E ARGENTO. IL MOBILE È COMPOSTO DA UNA STRUTTURA FISSA E DAI PANNELLI APRIBILI, CON AL CENTRO LA BOCCA DEL CAMINO RIVESTITA DI PIANELLE CHE FANNO DA CORNICE; LA CAPPA È STATA SAGOMATA COME UN FARETTO SEGNAPASSO.

condividi :
Una tradizione che continua
01/09/2005
Klover
01/09/2005