PENSARE

Smart housing ed economia circolare

Le tecnologie “smart” possono davvero cambiare il nostro stile di vita? Smart housing e infrastrutture attive sono al centro dell’intervento di Giuseppe Di Giovannibattista per FIDEC, che presenta Solerzia, start up innovativa che si fonda su sviluppo e progettazione di infrastrutturen pensate in base all’ambiente e le esigenze dei cittadini, e dialoganti con l’ambiente esterno, urbano o rurale. Infrastrutture che, in un unico concept, permettano di ottenere una gamma di servizi per case, cittadini e comunità.

Al centro dei progetti Solerzia si si trova proprio il rapporto con l’ambiente, fondato sull’utilizzo di risorse sostenibili. L’energia è sicuramente una di queste risorse fondamentali, e utilizzata in modo efficace è uno dei temi portanti nell’innovazione.

Il Sistema di Smart Housing è una delle soluzioni proposte: viene illustrato come esempio portante di questo tipo di progetto Smart Totem, oggetto tecnologico e infrastruttura attiva in un solo concept. Si tratta di un impianto fotovoltaico verticale, che permette quindi un minimo uso del suolo, e che riesce a produrre energia, ma anche a permettere una serie di interazioni che mettono in comunicazione la tecnologia e l’ambiente, sia esso casa, edificio pubblico o territorio. Smart Totem produce energia elettrica da fonti rinnovabili, e rende possibile in una sola infrastruttura l’illuminazione urbana, la video sorveglianza e la ricarica delle auto elettriche. Soluzioni come Smart Totem sarebbero un supporto ideale agli obblighi di legge, che prevedono oggi un mix di consumo energetico più spostato verso il fotovoltaico e le energie rinnovabili, un obbligo che ormai è attivo a livello europeo, poiché l’utilizzo delle rinnovabili è il fattore che fa decadere più velocemente il consumo di co2 dovuto alla produzione di energia elettrica. Esistono purtroppo però ancora molti vincoli legislativi e burocratici che frenano questo tipo di progetti.

A Milano Solerzia sta sperimentano con partner importanti come Siemens la possibilità di realizzare effettivamente in città un quartiere con questa tecnologia. Progetti come Smart Totem sono una risposta che permette di concretizzare il tema della Smart City e dell’economia circolare, basata sul riuso e il risparmio delle risorse.

condividi :
La campana della pace
01/09/2005
Pesaro: Troppi pavimenti per una cattedrale
01/09/2005