ARCHITETTURA

Efficienza energetica al MART di Rovereto

Il MART di Rovereto è uno tra i musei d’arte moderna e contemporanea più visitati in Italia. L’edificio, inaugurato nel 2002, si sviluppa su quattro piani di cui uno interrato, collegati fra loro da una scalinata e affacciati su una piazza circolare, perno distributivo e spaziale del complesso.

La compresenza di materiali diversi fra loro e le numerose parti in vetro ed acciaio facevano si che, pur in uno stabile di recente costruzione, servito peraltro da impianto di teleriscaldamento, le inefficienze energetiche fossero numerose. L’ammodernamento di questo impianto è stato quindi inserito all’interno di un opera di efficientamento degli impianti tecnologici gestiti dalla regione. L’unità selezionata è una polivalente ad acqua ERACS-WQ 1902 di Climaveneta, della gamma INTEGRA.
L’unità è in grado di raggiungere la temperatura di mandata all’impianto (lato caldo) pari a 55°C, senza ricorrere  quindi al teleriscaldamento, e garantendo maggiore efficienza rispetto all’unità precedentemente installata.

ERACS-WQ di Climaveneta, permette anche di gestire il funzionamento ai carichi parziali, particolarmente apprezzato in un museo che richiama un numero variabili di visitatori durante l’arco dell’anno, in base alle mostre che ospita.

Per saperne di più: www.climaveneta.com
condividi :
La raffinatezza di un artigiano misurato
11/11/2009
La casa prefabbricata in legno: ecologica e “risparmiosa”
06/02/2012