ARCHITETTURA FARE PENSARE

Christian Sommerhuber

Da un po’ di anni è in atto un vero e proprio rinascimento delle stufe in maiolica, qual è l’origine di questo trend?
“Stufe in maiolica” risponde Christian Sommerhuber “hanno un’antichissima tradizione. Con l’entrata in scena del riscaldamento ad olio e a gas per un certo periodo persero d’attrattività. Molte stufe in maiolica furono addirittura equipaggiate di combustione a gas apparentemente più confortevole. Causa l’accresciuto rispetto dell’ambiente, la riguardevole gestione delle risorse naturali ed il loro ridotto consumo energetico, le stufe in maiolica sono una sensata alternativa ai convenzionali sistemi di riscaldamento. Proprio in previsione di un’esplosione dei prezzi dell’olio e della labile situazione politica dei paesi produttori di greggio, sempre più proprietari immobiliari decidono a favore della stufa in maiolica”.

Per molti la stufa in maiolica è una ‘bella variante di riscaldamento’ …
Non solo questo! Nel Centroeuropa le stufe in maiolica vantano un’antichissima tradizione. Il motivo per il quale sempre più persone decidono in favore di una stufa in maiolica, è dovuto non solo all’unicità di ogni singola stufa, ma anche al fatto che stufe in maiolica sono il mezzo più salutare per riscaldare. Il piacevole calore radiante ad onde lunghe di una stufa in maiolica è quello più simile al calore radiante del sole. Per sentirsi a proprio agio è necessario avere una convezione possibilmente ridotta al minimo, ciò equivale ad un movimento tra gli strati d’aria possibilmente
nullo e ad un irraggiamento termico possibilmente grande. E questo è ciò che accade nel caso delle stufe in maiolica. Nel caso di radiatori metallici principalmente si ha una convezione, in parole povere un riscaldamento per movimento d’aria – contrariamente a questo, l’irraggiamento termico ceramico non riscalda l’aria ma gli oggetti circostanti.
Una stufa in maiolica perciò emana calore senza rendere secca l’aria della casa. Anche a distanza di ore dallo spegnimento delle braci. Per mezzo del calore radiante ad onde lunghe non si riscalda, come nel caso del tradizionale caminetto, solamente l’ambiente più prossimo ma l’intera stanza.

Le sue stufe possono anche essere viste e “toccate”?
Sì certamente, all’interno della sua nuova sala espositiva di Bolzano la nostra impresa di rappresentanza Baucenter ha in mostra 15 delle nostre stufe, caminetti e cucine in maiolica. La volontà è quella di esporre ogni stufa in maiolica perfettamente integrata nel suo ambiente e di poter dare ai visitatori tramite un’attenta consulenza idee per la progettazione della personale stufa in maiolica all’interno delle proprie mura di casa.

All’interno della Sua manifattura di Steyr/Austria, anche Lei mette a disposizione un’affascinante esposizione con integrato un museo della stufa in maiolica. Quale stufa in maiolica di questa maggiore collezione mondiale di stufe in maiolica storiche è la più preziosa?
Allo stato attuale il museo comprende ben 80 stufe in maiolica storiche, già il bisnonno aveva iniziato la raccolta di queste rarità. Provengono da castelli, birrerie e da varie tenute signorili e da case cittadine e rurali. Si tratta di stufe in parte da noi posate qualche secolo fa. La più antica ha circa 500 anni, la probabilmente più preziosa è secondo nostro avviso quella da noi ultimata per l’arciduca Francesco Ferdinando nel 1912. Sommerhuber era inoltre fornitore imperiale e reale sia della corte Asburgo, sia della casa Sassonia Coburg Gotha, alcune di queste preziose rarità
si possono ammirare all’interno del nostro museo.

La storia dell’azienda, la lunga tradizione nella
costruzione di stufe in maiolica,
la tecnologia e le novità del settore

Quindi è lunga la storia della Sua manifattura?
Si, è vero. Facciamo maioliche dal 1491 a Steyr. Questa sapienza è data di generazione in generazione, è continuamente integrata e ciò permette un continuo miglioramento dei modi e delle tecniche del costruire e dell’alimentare le stufe. Nel corso dei secoli abbiamo collaborato con i migliori artisti ceramici delle varie epoche, tra questi per esempio il Professor Michael Powolny. Le loro maestrie e le loro esperienze fanno parte della nostra tradizione, che si possono sentire ancora oggi in ogni nostra stufa o caminetto in ceramica.

Le moderni stufe in maiolica e le maioliche dei nostri giorni sono prodotte esattamente come qualche secolo fa?
No, ciò non basterebbe per rispondere ai requisiti odierni. Perché solamente in combinazione con innovazione, tecnica moderna e con la sapienza e la maestria di esperti fumisti, nascono quelle stufe in maiolica che rispondono alle altissime esigenze dei committenti. Di per sé, le maioliche sono realizzate in un ambiente molto evoluto, ma allo stesso tempo sono frutto una per una di mani esperte secondo antiche tradizioni manifatturiere. La perfezione dei nostri collaboratori sta nel fatto che tutte le mattonelle di una data serie sembrano perfettamente identiche ma
ognuna di loro costituisce un pezzo unico.

Quali stufe in maiolica si possono costruire con l’assortimento di Sommerhuber?
Il nostro assortimento copre tutte le direzioni stilistiche – dal barocco all’artnuveau, al tradizionale stile dell’ambito
alpino e dello stile campagnolo fino al totale purismo del design. Ogni maiolica è disponibile in oltre 50 diverse tonalità di smalto. Altrettanto ampia è la scelta tra le diverse tipologie di stufe in maiolica, stufe ad aria calda oppure ad accumulo, camini in maiolica e cucine in maiolica che possono essere dotate di ulteriori focolari, forni per
pizze o possibilità di cottura del pane.

Per una stufa in maiolica la perfetta posa in opera è alquanto importante come lo è la perfetta lavorazione delle maioliche. Come si può trovare un buon fumista?
L’esecuzione della posa deve essere affidata ad un’esperta impresa specializzata. Consigliamo per esempio le imprese indicate dalla ditta Baucenter o appartenenti alle associazioni dei fumisti professionisti ASSO.CO.S.MA. o ANFUS che tramite Baucenter dispongono delle migliori ceramiche Sommerhuber create, maiolica dopo maiolica, per ogni singola stufa.

condividi :
” L’importanza dei simboli “
24/07/2006
apicoltura per tutti
28/10/2019