ARCHITETTURA

Cersaie2016 la città della posa

Per la sua quinta edizione, la Città della Posa riserva ai propri visitatori, sempre più numerosi, l’EUF Workshop che si svolge il 27 e 28 settembre quando 20 posatori provenienti da tutta Europa, suddivisi in cinque squadre miste, compiono dimostrazioni di posa “Thin XXL Panels” (movimentazione, lavorazione, installazione, manutenzione di lastre di grande formato a spessore ridotto), realizzando manufatti complessi sulla base di un disegno tecnico e sotto la guida e supervisione di Peter Goegebeur, Maestro Piastrellista fiammingo, nonché Presidente della Commissione Tecnica EUF.

Uno spazio di notevoli dimensioni viene occupato da Assoposa (Associazione nazionale imprese di posa e installatori di piastrellature ceramiche), che attraverso i propri Maestri Piastrellisti gestisce direttamente le dimostrazioni di posa in opera di grandi formati, formati sottili, rivestimenti interni ed esterni, aperte a tutti i visitatori di Cersaie, presentando l’eccellenza della posa italiana.In uno spazio ulteriore, nelle giornate dal 26 al 30 settembre, i maestri piastrellisti di Assoposa realizzano un manufatto di arredo rivestito di ceramica, su di un progetto dell’Architetto Leonardo Contissa, idoneo per descrivere la molteplice adattabilità del prodotto ceramico ad ogni esigenza edile ed architettonica.
Nel pomeriggio di lunedì 26 e giovedì 29 settembre (inizio alle ore 14.30), si tengono due seminari tecnici sulla posa, La norma UNI 11493 – Piastrellature ceramiche a pavimento e a parete, rivolti ad architetti (26 settembre) e geometri (29 settembre). I seminari danno diritto a 3 crediti formativi professionali (C.F.P.) agli architetti e 2 C.F.P. ai geometri. Gli incontri forniscono anche l’occasione ai professionisti di toccare con mano le realizzazioni work in progress nella stessa Area 49.

Nel pomeriggio di martedì 27 settembre viene presentato il recente studio dell’EPD (dichiarazione ambientale di prodotto) delle piastrelle di ceramica italiane: strumento di comunicazione delle performance di eccellenza del settore. Durante il convegno viene inoltre presentato il video Ceramics of Italy for sustainability: Italians make the difference, un excursus delle evoluzioni delle prestazionali ambientali del settore.

Un tocco di spettacolo è quello che si verifica mercoledì 28 settembre, nel pomeriggio nell’Area 49. Il Coro Stelutis di Bologna, composto da una quarantina di cantanti, che intonano canti di lavoro popolari: durante la performance i lavori si fermeranno per non disturbare il momento canoro.Piastrelle, ceramiche e non solo, sono disponibili nella vetrina InfoPage. Scopri l’azienda e il prodotto che più ti piace e potrai avere una risposta personalizzata.

condividi :
Come una gradinata irregolare
12/04/2010
Centro Commerciale con camino
29/11/2005