ARCHITETTURA FARE PENSARE

Centro Commerciale con camino

servizio: Walter Pagliero

Negli Stati Uniti i camini vengono spesso concepiti come giganti simbolici, almeno da quando esiste Hollywood e i miliardari che amano le case hollywoodiane.

Già nelle residenze d’inizio secolo si vedevano camini monumentali fatti per riscaldare una piazza più che una stanza. E questa è diventata una tradizione anche quando dallo stile eclettico si è passati a quello moderno (basti vedere quelli progettati dal più grande architetto americano, Frank Lloyd Wright). Così, quando i consumi di massa hanno ottenuto i loro templi, cioè i centri commerciali tipo Bloomingdale, l’inconscio collettivo aveva già presenti i suoi stereotipi di camino: alti venti metri e con una bocca in grado di inghiottire tonnellate di tronchi per la felicità dei bambini. E il camino, con la sua storia di comunicazioni simboliche tra magnificenza e intimità, si presta perfettamente al gioco. In questa pagina ne abbiamo un esempio eloquente: tra i gitanti del parco Meadows in Colorado intenti a gustare gli hamburgers di McDonald’s e gli hot dogs locali, si erge possente un camino ricoperto con pietra a spacco che fa corpo unico col comignolo sopra il tetto (foto piccola). E’ un camino puramente decorativo: anche se il fuoco è vero, non viene usato per grigliare. E sono molti gli elementi che lo completano, come il grande paesaggio di montagne rosse appeso sulla cappa o le piante fiorite che scendono dalla mensola. Nella bocca del camino ci sono alcuni fili di ferro battuto che compongono un paesaggio montano simulando le silouettes di ciascun monte. E’ un buon esempio di arredamento per uno spazio collettivo, che è perfettamente riuscito grazie alle sue dimensioni proporzionate al contesto, e allo spirito di accoglienza che corrisponde alle aspettative dei fruitori.

 

condividi :
Estetica tradizionale
16/07/2007
Arredo di fascino
24/01/2014